Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

EUROCUP – Segafredo Virtus Bologna: continua la cavalcata europea!

Blitz nella difficile trasferta russa

La Segafredo Virtus Bologna vola in Russia e batte per 83 a 89 l’ostico Lokomotiv Kuban Krasnodar. Una partita difficile che i bolognesi hanno saputo gestire nel migliore dei modi negli ultimissimi minuti, per portare a casa i due punti in palio.

Starting five
Lokomotiv Kuban: Kalnietis, Crawford, Ilnitskiy, Kuzminskas, Williams.
Virtus Bologna: Pajola, Adams, Weems, Ricci, Tessitori.

Primo quarto
Nei primi minuti si vede fin da subito una Virtus concentrata che vuole tornare a vincere e convincere. A causa di questa intensità il capo allenatore del Lokomotiv ferma la partita con un time out. Dopo il minuto di sospensione i russi dimostrano la loro forza e la voglia di vincere portando la partita in equilibrio fino all’ultimo minuto, dove la Virtus con Teodosic cerca di provocare un primo strappo alla partita.
Il quarto termina 22-27.

Secondo quarto
Gli ospiti iniziano la seconda frazione di gara come avevano finito la prima, alzando i giri in difesa. Trovano anche il massimo vantaggio di +8.
I padroni di casa restano a galla, accorciano prima e impattano poi la parità a quota 36 grazie a un paio di triple dopo qualche azione confusionaria.
Djordjevic decide di parlarci su e ferma la partita, usciti dal time out Pajola trova 4 punti consecutivi importanti. Mentre per i russi è Crawford che tiene in scia i suoi.
Il quarto finisce 44-49.

Terzo quarto
Dopo l’intervallo è ancora la Virtus a partire con una intensità maggiore, soprattutto in difesa, e ritocca il massimo vantaggio sul +10. Dopo quasi 4 minuti è Cummings a sbloccare i suoi con una tripla che aprirà un parziale clamoroso di 18-0. Il parziale russo è guidato soprattutto da Hevery e Williams che trovano canestri importanti da 3 e in contropiede. Il Lokomotiv Kuban conquista così il primo e massimo vantaggio, 62-54.
Troppi minuti senza segnare per la Virtus, così ci pensano Tessitori e Teodosic a sbloccare i giocatori in maglia bianca e a riportare la partita in equilibrio.
68-65 a fine terzo quarto.

Quarto quarto
Come ogni quarto la Virtus parte meglio rispetto agli avversari. A guidare i felsinei ci sono prima Pajola, con una partita sontuosa e quasi perfetta, e Tessitori. Poi ci pensa Teodosic a indicare la strada della vittoria coinvolgendo tutti i compagni. Kuban non vuole lasciare un centimetro alla Virtus che prova a tenersi in scia. Teodosic prova quindi a spezzare la partita e serve una palla a Weems che con km di spazio può infilare il +6 a meno di 2 minuti dal termine, 75-81 il punteggio. Kalnietis quando ormai mancano 30 secondi trova due triple consecutive da lontanissimo per l’81-85, ma ormai manca troppo poco e gli ospiti archiviano la pratica russa sul punteggio di 83-89.

Lokomotiv Kuban Krasnodar: Cummings 13, Hervey 21, Motovilov 0, Kalnietis 12, Ilnitskiy 7, Williams 15, Kalinov Ne, Kuzminskas 0, Lynch 0, Crawford 15, Paunic 0, Emchenko Ne.
Virtus Bologna: Tessitori 15, Deri Ne, Pajola 12, Alibegovic 0, Ricci 6, Adams 7, Hunter 0, Weems 10, Nikolic Ne, Teodosic 29, Gamble 10.

Foto copertina: situ ufficiale Eurocup.