Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

BCL – La Sidigas Avellino torna alla vittoria: battuta Ludwigsburg 82 – 76

Per 40 minuti la Sidigas Avellino di dimentica dei problemi societari e torna alla vittoria, non senza soffrire, contro l’MHP Riesen Ludwigsburg per 82 – 76. Gli uomini di coach Vucinic, dopo aver letteralmente dominato il primo tempo, nella ripresa si fa recuperare e  rischia di perderla negli ultimi minuti, ma alla fine portano a casa due punti preziosi in chiave qualificazione. L’MVP del match è Hamady Ndiaye, autore di 10 punti, 8 falli subiti, 4 stoppate e 3 rimbalzi.

Primo quarto: Coach Vucinic schiera in quintetto Cole, Filloy, Nichols, Green e Ndiaye, mentre coach Lukic risponde con Crawford, Klassen, Jones, Waleskowski e Von Fintel. Inizio equilibrato, con Ndiaye da una parte e Crawford dall’altra a trascinare i rispettivi team (8 – 8). La Sidigas tenta il primo allungo con un minibreak di 6-0 firmato Green e Nichols, costringendo i tedeschi al time out (14 – 8). Al rientro nulla cambia, con gli irpini che mordono di in difesa e corrono bene in contropiede, soprattutto con Sykes (9 punti nel primo quarto), allungando il parziale (19 – 8). Una bomba di Keyfer Sykes chiude una prima frazione positiva per gli irpini, fissando il punteggio sul 11 – 22.

Secondo quarto: Pronti via, la Sidigas continua a dominare e piazza subito un minibreak di 5-0 con Young e D’Ercole, costringendo coach Lukic a spendere subito il suo secondo time out (27 – 11). Campogrande e Cole, con 4 punti in una azione, ritoccano il massimo vantaggio degli avellinesi (37 – 17). I tedeschi provano a reagire e piazzano in un amen un parziale di 11-2, riportandosi sino al -11 (39 – 28). Cole e Young piazzano 4 punti negli ultimi due attacchi del quarto, rispedendo i tedeschi al -15 all’intervallo (43 – 28).

Terzo quarto: Parte forte Caleb Green, che in un amen mette 5 punti portando i suoi nuovamente sul +20 (48 – 28). Gli uomini di coach Lukic non ci stanno e reagiscono, portandosi sino al -11 con il gioco da 3 punti di Jones (51 – 40). Ancora i tedeschi rispondono all’appoggio di Nichols con 5 punti di fila di Best, arrivando sino al -8 (53 – 45), ma è la stessa ala ex CSKA a reagire con una bomba e un gioco da 3 punti (59 – 45). I tedeschi, ancora una volta, dimostrano di non voler mollare e, guidati da Martin e Crawford, tornano nuovamente sul -7 (61 – 54). La terza frazione termina con Jones che risponde in appoggio alla tripla di Filloy, fissando il punteggio sul 64 – 56.

Quarto quarto: Cole prova a far scappare subito i suoi piazzando 4 punti in apertura di quarto (68 – 56). I tedeschi non muoiono mai, e con una tripla di tabella di Martin raggiungono il -6 (72 – 66). Una tripla di Filloy sembra poter dare la spallata definitiva alla partita, ma ancora una volta Crawford e Jones riportano i tedeschi a contatto (75 – 70). La rimonta si completa con due incredibili bombe di Chapman e Crawford, che riportano il match in perfetto equilibrio (76 – 76) a 1’49” dal termine. Un gioco da 3 punti e una stoppata di Ndiaye permettono ai lupi di respirare, e una successiva tripla di Green riporta i lupi sul +6 a 1’07” dal termine (82 – 76). I tedeschi non riescono a compiere l’ennesima rimonta e si arrendono, con gli irpini che tornano alla vittoria 82 – 76.

SIDIGAS AVELLINO – MHP RIESEN LUDWIGSBURG: (22 – 11; 43 – 28; 64 – 56; 82 – 76)

SIDIGAS AVELLINO: Young 6, Green 18, Nichols 12, Filloy 6, Campani ne, Sabatino ne, Campogrande 2, D’Ercole 3, Sykes 10, Cole 15, Spizzichini ne, Ndiaye 10.

MHP RIESEN LUDWIGSBURG: Crawford 27, Best 10, Mccray ne, Klassen 4, Klein ne, Herzog, Chapman 3, Emanga 3, Waleskowski 4, Jones 8, Von Fintel 3, Martin 14.