Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

‘Final Eight’ Coppa Italia – L’ultima semifinalista di Coppa Italia è la Fortitudo Bologna: battuta Brescia nel finale di gara

Seconda giornata delle Final Eight di Pesaro 2020. La serata si era aperta con la vittoria di Brindisi su Sassari per 91-86 e si chiude con l’ultimo quarto di finale dove la Fortitudo Bologna stacca il pass per la semifinale piegando Brescia per 76-73
Una partita non bellissima ed equilibrata decisa solo nel finale.
Per i bolgnesi decisiva la prova della vecchia guardia con Aradori, Cinciarini, Mancinelli e Fantinelli ma soprattutto con Sims che ha girato l’inerzia della partita catturando i rimbalzi decisivi a metà della quarta frazione.
Per la Germani un finale amaro con Lansdowne il più positivo dei suoi con 15 punti.
Le due semifinali nella parte alta del tabellone saranno Milano vs Venezia e in quella bassa Brindisi vs Fortitudo Bologna.

Primo periodo
Coach Esposito manda su parquet della Vitrifrigo Arena di Pesaro questo starting five: Luca Vitali, Moss, Abass, Horton e Cain.
Dalla parte opposta coach Martino replica con: Fantinelli, Robertson, Aradori, Leunen e Sims.
Inizio di gara equilibrato dopo 3 minuti, 6-5 Germani. La partita non si schioda dal punteggio di parità e fatica a decollare, Aradori confeziona il pari 12 poco dopo la metà della prima frazione. Laquintana piazza la bomba del 15-13 bresciano. Coach Martino inserisce in campo i tre piccoli, Stipcevic, Cinciraini e Fantinelli, per velocizzare l’azione della Eeffe. L’ultimo canestro arriva da Mancinelli con il suo solito gioco in post basso. Primo quarto finisce, 17-17.
Secondo periodo
Anche all’inizio della seconda frazione il tema del match non cambia, ovvero tanto equilibrio e percentuali al tiro deficitarie,
21-22 al 13’. Brescia all’improvviso piazza due canestri, prima con Abass e poi da tre con Lansdowne, 26-22. La Fortitudo reagisce e con la bomba di Leunen passa avanti, 26-27 al 15’. Ancora un botta e risposta tra le due squadre, prima Daniele Cinciarini e poi Horton. I primi 20 minuti terminano 34-33.
Terzo periodo
Si rientra dall’intervallo lungo con i lombardi che allungano in modo deciso sul 41-35. Arriva poco dopo il massimo vantaggio bresciano +7 grazie a Lansdowne, 48-41. I felsinei però ricuciono lentamente lo strappo rientrando sino a -3. I quattro punti filati di Brian Sacchetti e i liberi di Zerini valgono il nuovo massimo vantaggio della Leonessa, 56-48 al 29’. Il tempo si chiude con un bel contropiede di Cinciarini, 56-53.
Quarto periodo
Abass mette subito una tripla a cui replica Aradori con un gioco da 4 punti, ma Brescia trova piazzato nell’angolo Moss a mettere la tripla del 62-57. Mancinelli, dall’angolo, mette la bomba del 64-62 e poi Stipcevic sbaglia la tripla del sorpasso. La Effe impatta con i liberi di Aradori e poi passa avanti con il gioco da 3 punti di Cinciarini, 66-69 con l’inerzia totalmente dalla parte della Fortitudo arriva anche il +5 firmato da Sims, 66-71 a 1’35”. Lansdowne rimette tutto in gioco con tripla allo scadere dell’azione, ma dalla parte opposta Fantinelli, dalla punta, sigla la tripla del 69-74. Prima Vitali e poi Cain riportano a -1 Brescia a 17” dalla sirena. Dalla lunetta Fantinelli mette due liberi. Nell’ultima azione la Germani non riesce a costruire nulla.
La partita termina 73-76 con i tifosi della Fortitudo in festa.

Germani Leonessa Brescia – Pompea Fortitudo Bologna   73 – 76

Germani Leonessa Brescia: Zerini 3, Trice, Abass 10, Cain 4, Luca Vitali 14, Laquintana 6, Lansdowne 15, Guariglia ne, Horton 6, Moss 7, Sacchetti 8. Coach: Vincenzo Esposito
Pompea Fortitudo Bologna: Robertson 2, Aradori 16, Cinciarini 14, Mancinell 9, Dellosto ne, Leunen 7, Sims 17, Fantinelli 11, Daniel, Stipcevic. Coach: Antimo Martino.

punteggi progressivi: 17-17, 34-33, 56-53, 73-76. MVP: Henry Sims