Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

‘Final Eight’ Coppa Italia – L’Happy Casa Brindisi “distrugge” la Fortitudo Bologna e vola in finale!

L’Happy Casa Brindisi si qualifica per il secondo anno consecutivo alla finale di Coppa Italia sconfiggendo, al termine di una partita dominata, la Pompea Bologna. La gara è stato un monologo dei pugliesi.

PRIMO QUARTO: Splendida cornice di pubblico per la seconda semifinale tra Brindisi e Fortitudo. Palazzo praticamente gremito e tifo infuocato. Brindisi inizia con il quintetto composto da Banks, Brown, Stone, Thompson, Martin. La Fortitudo risponde con Fantinelli, Robertson, Leunen, Sims e Aradori. La partenza pugliese è fantastica: immediato 8-0 con coach Martino costretto a fermare la gara. La Pompea reagisce e torna ad un solo possesso di distanza sul risultato di 11-8. Un riavvicinamento effimero a causa della ottima prestazione del team del presidente Marino che chiude avanti i primi dieci minuti sul 23-12.

SECONDO QUARTO: LHappy Casa riapre il tempo nello stesso modo in cui aveva finito il primo quarto, mostrando un controllo assoluto della gara. I brindisini doppiano gli avversari sul 32-16 costringendo nuovamente la panchina bolognese al time out. L’inerzia non cambia e la gara, sul 45-24 all’intervallo, sembra già virtualmente chiusa.

TERZO QUARTO/QUARTO QUARTO: La partita, come ampiamente prevedibile, non esiste più e viene condotta agevolmente da Brindisi fino alla sirena tra l’entusiasmo del pubblico e lo spettacolo regalato dallo splendido collettivo di Vitucci guidato da John Brown. Risultato finale 78-53.

HAPPY CASA BRINDISI – POMPEA BOLOGNA   78 – 53

HAPPY CASA: Banks 11, Brown 18, Martin 8, Sutton 6, Zanelli 7, Guido, Gaspardo 9, Campogrande 3, Thompson 10, Cattapan, Stone 6, Ikangi. All.Vitucci

POMPEA BOLOGNA: Robertson 4, Aradori 4, Cinciarini 10, Mancinelli 4, Dellosto, Leunen 4, Sims 10, Fantinelli 6, Daniel 7, Stipcevic 4. All.Martino

Punteggi progresivi: 23-12; 45-24; 64-37, 78-53. MVP: John Brown III