Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Virtus – Olimpia è duopolio….Brindisi e Sassari per il momento rimangono in scia…

Vittorie facili per le due contendenti al titolo,mentre Sassari e Brindisi tengono il passo e Cremona fa suo il derby

Nella 4″ giornata di LBA  Virtus Bologna e Olimpia Milano demoliscono  rispettivamente Trieste e Venezia. Le V nere nonostante  avessero a  riposo Teodosic e Jaiteh  non hanno problemi a liquidare la un  Allianz Trieste  che alla Unipol Arena imposta una gara sotto il profilo del ritmo e delle transizioni in campo aperto uscendone con le ossa rotte…contro  la squadra che al momento gioca il miglior basket in Italia. Milano dopo  le fatiche del doppio turno di Eurolega,rimane concentrata giocando una partita di grandissimo spessore tecnico uniti a intensità e fisicità che spazzano via  Venezia, troppe le frecce nell’arco di E.Messina che lancia  Ricci come ala piccola  e un Mitoglou in gran spolvero. Brindisi nonostante l’assenza di Gaspardo sfonda il muro…dei 100 punti mettendo 5 uomini in doppia cifra,il tutto a testimoniare l’ottimo lavoro di F. Vitucci anche quando il materiale  non è di prima scelta… per la Fortitudo è prematuro parlare,bisogna dare ad Antimo Martino  il tempo di plasmare un gruppo tutto nuovo che era stato costruito sulle richieste di  J. Repesa

Sassari  non sembra avere ancora  un identità precisa , ma intanto arriva al 3″ successo rimanendo insieme a Brindisi le uniche antagoniste delle due corazzate del nostro campionato,Clemons e un Logan decisivo nei momenti che contano….sconfiggono una Nutribullet Ttreviso che come avevamo già’ accennato la scorsa settimana paga lo scotto del doppio impegno coppa campionato.

Varese dopo la vittoria solo sfiorata nel derby contro Milano, ne perde un altro contro una Cremona che non avrà pure un roster qualitativo , ma intanto incassa la seconda vittoria in 4 gare  che fa classifica e morale…

 

  HAPPY CASA BRINDISI  dimostra anche senza Gaspardo di essere squadra nel vero senso della parola,F, Vitucci manda addirittura 5 uomini in doppia cifra nell’attacco delle ” pari opportunità”  rimanendo in scia allo strapotere del binomio  Bologna – Milano

 

UMANA REYER VENEZIA  ci si aspettava una grande partita almeno in termini di fisicità, intensità e ritmo , e invece gli uomini di De Raffaele giocano la più anonima delle partite,quasi fosse Venezia la squadra che proveniva da un tour de force di 6 gare in 14 giorni ( sono quelle giocate da Milano tra campionato e doppio turno di Eurolega) una sconfitta  che fa male non solo dal punto di vista numerico  ma soprattutto dal punto di vista psicologico e in termini di autostima , una cosa è certa….coach De Raffaele dovrà lavorare tanto sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che mentale

 

  Virtus Bologna       Olimpia Milano lanciano un brutto “segnale ” al campionato, i team di Messina e Scariolo sembrano essere fuori portata per tutti….(anche se siamo solo alla 4″ di campionato)ma l’impressione è che  il duopolio Milano-Bologna ( che ricorda quello a cavallo tra gli anni 40 – 50 ) possa far perdere interesse ad un campionato dove l’alternative sono davvero poche, se anche Venezia viene spazzata…dal campo in quella maniera ,allora vuol dire che la cosa è davvero preoccupante….