Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

SERIE D Campania – L’Irtet Casagiove vince e conquista il primo posto in classifica.

Casapulla 2013-14

 

SC Ercolano – Irtet Bk Casapulla 51-54

SC ERCOLANO: Bruni 2, Formisano, Picone 3, Gaudino 21, Ordine, Vannella, Di Pietro 4, Mattei, Marra 10, Busiello, Barbato 11. All. Caprio

IRTET CASAPULLA: Benenato 2, Lombardi, Lillo L. 4, Napoletano 10, Nacca G., Di Monaco, Olivetti 13, Di Lorenzo 11, D’Aiello 8, Bonsignore 1, Pavone 5. All. Monteforte

ARBITRI: Pisani e Luciano di Salerno. PARZIALI: 16-11, 34-22, 43-40.

Una tripla a fil di sirena di Davide Napoletano regala vittoria e primato in classifica all’Irtet Casapulla, che espugna 51-54 il parquet di Ercolano e guarda, assieme ai Lions Quarto, tutte le rivali dall’alto in basso. Eppure l’avvio è da incubo per i gialloviola, incapaci di centrare il bersaglio e di tenere testa allo strapotere di Marra e Gaudino che confezionano un perentorio 12-0 nei primi 6’ e spiccioli. Poi arriva una momentanea sveglia e grazie ad un’intensità maggiore nella propria metà campo anche l’attacco dei viaggianti ne giova. I recuperi della difesa portano ai contropiede di Olivetti, Lillo e Di Lorenzo che pian piano riavvicinano l’Irtet (16-11 al 10’). Il copione però resta lo stesso nel periodo seguente e la forbice si allarga nuovamente perché, oltre ad un monumentale Gaudino, sale in cattedra anche Barbato. L’ex S. Antonio Caserta che si guadagna l’attenzione dei presenti portando i suoi fino al +14, vanificando il lavoro di Pavone e soci che tentano di rientrare. Sotto di una dozzina all’intervallo lungo (34-22), i ragazzi di coach Francesco Monteforte tornano in campo con la stessa intensità del periodo iniziale e costringono gli ercolanesi a rincorrerli. I padroni di casa abbassano le percentuali, mentre le due bombe esplose da D’Aiello (8 punti di fila) tengono in scia i casapullesi che riaprono il match ed il ‘transition game’ degli ospiti viene premiato, grazie a Di Lorenzo che trova il fondo della retina in velocità. Così i casertani tornano ad un possesso di distanza (43-40 al 30’) e l’ultimo quarto è un perenne testa a testa segnato da errori e ritmi molto più compassati. Una tripla di Picone in apertura sembra essere il preludio di una nuova fuga vesuviana, ma Napoletano e Di Lorenzo riprendono lo Sporting Club. Che dal canto suo non segnerà più dal campo, trovando cinque punti solo dalla linea della carità. La tensione è palpabile e ad un minuto dalla sirena Olivetti centra l’aggancio definitivo a quota 51. Subito dopo l’Ercolano fa harakiri, poiché Formisano fallisce i tre liberi a disposizione. Il moltiplicarsi degli errori ed il colpo del ko fallito dai napoletani non spaiano la parità. Vale platino il rimbalzo catturato da Lombardi con poco più di due secondi da giocare ed il conseguente fallo subito dal capitano regala al Casapulla una chance nella metà campo avversaria. Sulla rimessa, con 1,8” sul cronometro, Napoletano scocca la freccia dalla lunga distanza e trova un bersaglio che vale il successo e la vetta della graduatoria.

*fonte: comunicato stampa