Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Boatright ‘porta’ Capo d’Orlando alla vittoria

La Betaland Capo d’Orlando “blinda” la salvezza, vincendo un match importantissimo contro la Pasta Reggia Caserta. Salvezza “blindata” perchè la Manital Torino, ultima in classifica, ha ceduto in casa contro l’Openjobmetis Varese e prossimamente, sarà di scena proprio sul campo siciliano. Dunque, vittoria per la Betaland, dove l’artefice principale, lo “Stephane Curry” del Bel Paese è stato Boatright, play velocissimo dalla mano caldissima che ha segnato ben 28 punti con il 45,5% da tre punti e 26 di valutazione. Che dire…Bravissimo!. La Pasta Reggia Caserta invece, ancora incerottata per le assenze di Metreveli e Gaddefors, non riesce a strappare i due punti in palio, per sperare ancora di acciuffare la zona Play Off. E proprio in queste iultime ore, dal comunicato ufficiale lanciato dalla Juvecaserta, il presidente Lello Iavazzi ha compiuto un ulteriore sforzo economico, facendo ingaggiare il pivot di mt. 2,10 Uros Slokar, che ha grande esperienza del nostro Campionato, per cercare di terminare la stagione agonistica con tutta tranquillità. Da Parte della Pasta Reggia Caserta, il match di Capo d’Orlando nonostante i problemi di formazione, si poteva vincere? Sicuramente! Questo perchè Capo d’Orlando, a cui vanno tutti i complimenti per il successo costruito abilmente da Gennaro Di Carlo, coach casertano ‘doc’, non ha brillato costantemente nei 40′ di gioco. Caserta ha sciupato quanto di buono aveva costruito nei primi due quarti. Poi, nella ripresa, quando la gara ha infilato il binario dell’equilibrio, è rimasta attaccata ai siciliani. Però, poi, com’è successo in altre occasioni, i tiri forzati hanno “steso” la Juvecaserta e hanno premiato la Betaland. Tiri forzati additati a Siva. Si, perchè un giocatore in campo deve anche capire che non è serata dalla linea dei tre punti. E Siva non ha colto il momento per capire che “non era cosa” e giocare diversamente per la squadra. Il rammarico tra i bianconeri non è da poco, così per i tifosi casertani che hanno visto allontanare la zona Play Off che, qual’ora ci fosse un prossimo “miracolo” e la Pasta Reggia Caserta per la fine della Stagione Regolare è nei Play Off, questo Campionato è da ricordare! E’ da incorniciare tra quelli più belli da quando a Caserta sì è iniziati a voler bene al Basket! E Sandro Dell’Agnello con il suo Staff Tecnico, un viaggio premio a Lourdes per ringraziare la Madonna e cancellare la “sfiga” per tutti gli ostacoli che si sono presentati in questo Campionato.

Il Tabellino del match.

BETALAND CAPO D’ORLANDO – PASTA REGGIA CASERTA  65 – 59

CAPO D’ORLANDO: Stojanovic 2, Basile, Ilievski, Laquintana, Nicevic 5, Boatright 28, Jasaitis 7, Bowers 16, Oriakhi 5, Nankivil 2. N.e. Galipò e Munastra. Coach: Gennaro Di Carlo.

CASERTA: Downs 12, Siva 9, Hunt 8, Cinciarini 12, Jones 14, Ghiacci 4, Giuri, Ingrosso. N.e. Gennareli e Ventrone. Coach: Sandro Dell’Agnello.

Arbitri: Taurino, Bettini, De Francesco.

Punteggi parziali: 18 – 24, 37 – 39, 50 – 48.