Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – La Scandone conquista l’ultima, sudatissima vittoria del girone di andata: 79 – 69 contro Trento

Ben ritrovati amici e amiche di Stream Basket!

Sullo sfondo di una gelida Avellino, questa sera al Palazzetto dello Sport Giacomo Del Mauro si è disputata l’ultima partita di un girone di andata che può assolutamente definirsi soddisfacente per i ragazzi di coach Sacripanti, con il traguardo Final Eight raggiunto con largo anticipo, e che si conclude con la vittoria casalinga, bellissima e sudatissima (dopo un supplementare), contro Dolomiti Energia Trento per 79 – 69.

PRIMO QUARTO (13 – 18): Tutto pronto per la palla a due, questi gli starting five delle due formazioni: per i biancoverdi Ragland, Leunen, Cusin, Thomas e Obasohan; per i trentini Craft, Baldi Rossi, Hogue, Gomes e Lighty. Non faticano le due squadre a sbloccarsi al tiro: i primi punti di entrambe le formazioni arrivano infatti da azioni di penetro e scarico, fatta eccezione per una conclusione di Joe Ragland in penetrazione, che portano il match ad essere decisamente equilibrato, specialmente nei primi 5 minuti di gioco (il tabellone segna il punteggio di 8 pari). Fatica Cusin a sfondare l’ottima difesa di Baldi Rossi: coach Sacripanti risponde sostituendolo con Fesenko. Piccolo momento di black-out per la formazione irpina, che subisce il parziale di 0 – 7 (11 – 18) senza riuscire più a trovare conclusioni. Ci pensa Fesenko con una schiacciata allo scadere a dare la scossa ai compagni, al termine di un primo quarto non brillantissimo per i lupi di Avellino.

SECONDO QUARTO (30 – 32): Grinta e voglia di lottare quella dei centri in maglia biancoverde Fesenko e Zerini (rispettivamente 7 e 2 punti), protagonisti dei primi minuti del secondo periodo sia in attacco che in difesa, attentissimi sul lato debole e pronti ad ostacolare qualsiasi tiro proveniente dall’area verde. I trentini mantengono tuttavia quel paio di possessi di vantaggio che non concedono agli irpini il recupero: importanti i 4 punti consecutivi di Flaccadori in penetrazione (22 – 28 a 3:11 dalla fine del periodo). Non si lascia intimorire Adonis Thomas, autore di due triple consecutive (sono 11 i punti per lui alla fine del secondo quarto, con 7 rimbalzi), a trascinare i suoi compagni, colpevoli di qualche palla persa di troppo e di una difesa troppo permissiva sulle penetrazioni di Craft (10 punti) e compagni. A referto anche Obasohan, chiamato a sostituire un Randolph stranamente non efficiente come al solito, che realizza 1 dei 2 tiri liberi del -2 (30 – 32).

TERZO QUARTO (44 – 45): È di 6 – 0 (36 – 32) il parziale della Sidigas sui trentini nei primi minuti del terzo quarto: ci pensa prima Leunen a siglare la parità con una schiacciata di potenza, coadiuvato da un tiro di Obasohan ed uno di Fesenko, che segnano il vantaggio per i padroni di casa. Vantaggio che viene recuperato nel giro di 1 minuto e mezzo o poco più dalla squadra ospite, grazie alle penetrazioni di Gomes e Hogue (36 pari a 6 minuti dalla fine). Partita decisamente equilibrata, dove nessuna delle due squadre intende mollare la presa nemmeno di un centimetro: si sblocca, in questo momento delicato del match, anche Cusin; è però un determinatissimo Forray a riportare l’Energia Dolomiti nuovamente in vantaggio: realizza 7 punti consecutivi (42 – 45 a 1:28) di cui due bombe da tre e 1/2 ai liberi. Il quarto si chiude sul punteggio di 44 – 45 per i trentini e apre la pista ad un ultimo quarto che si preannuncia infuocato e dal finale per niente scontato.

QUARTO QUARTO (65 – 65): Alla schiacciata di Cusin rispondono Flaccadori con un tiro da due e Moraschini in contropiede. Non aiutano certamente i due falli consecutivi fischiati al folletto Marques Green (di cui un tecnico per proteste nei confronti degli arbitri, che concede un tiro libero aggiuntivo ai trentini): il punteggio è di 46 – 52 per Trento. Coach Sacripanti corre ai ripari: doppio cambio per lui, Obasohan per Ragland, Fesenko per Cusin. Esegue alla perfezione le richieste del coach Obasohan, che va per il gioco da 4 punti (50 – 52), rispondono ancora Moraschini e Baldi Rossi con due bombe da tre consecutive (50 – 58) per un finale di partita da cardiopalma. Green non ci sta e, come al solito nei momenti di difficoltà, ci pensa lui a trascinare i compagni: prima con una bomba e poi con uno splendido assist per il compagno Thomas, che lo premia andando a schiacciare e riportando la Scandone a -5 (55 – 60 a 4:27 dalla fine). Fesenko realizza la schiacciata e i due tiri liberi del -1 per la Scandone (anche lui come Thomas conclude il match in doppia cifra, a quota 13 punti alla fine del quarto) ma niente può contro la freddezza al tiro Baldi Rossi,  che si dimostra in splendida forma fisica questa sera (14 punti alla fine del quarto), e la determinazione di Craft: 61 – 65 a 49 secondi dalla fine. È il solito, strepitoso Marques Green quello che viene fuori in un momento a dir poco cruciale del match, realizzando la tripla del -1 a soli 28 secondi dalla fine (64 – 65). La Sidigas spende due falli con il chiaro intento di mandare gli avversari in lunetta; ottima difesa dei biancoverdi che riescono a far perdere palla ai trentini e a conquistarsi l’ultimo, importantissimo e decisivo possesso del match a 13 secondi dalla fine. Forray spende fallo su Green e i secondi mancanti diventano 7, Ragland tenta la penetrazione ma il pallone rimbalza sul ferro e viene preso al rimbalzo da Cusin, che subisce fallo e realizza 1/2 ai liberi mandando la partita in overtime.

OT (79 – 69): Craft apre il primo overtime di una partita stra-combattuta con una bomba da tre, seguito a ruota da un encomiable Green (14 i punti per lui alla fine del match). L’ennesima magata di Ragland in penetrazione porta i lupi a +4 a 1:37 dalla fine (72 – 68). Ancora un Green glaciale al tiro da tre ed è 75 – 68 per la Sidigas, che mette un punto secco ad una partita sofferta e bellissima, portata a casa lottando con le unghie e con i denti.

 

Sidigas AVELLINO – Dolomiti Energia TRENTINO 79 – 69 (13 – 18; 17 – 14; 14 – 13; 21 – 20; 14 – 4)

Sidigas AVELLINO: Zerini 2, Ragland 10, Green  14, Esposito n.e., Leunen 8, Cusin 11, Severini n.e., Randolph 0, Obasohan 8, Fesenko 13, Thomas 13, Parlato n.e. Coach: Stefano SACRIPANTI.

Dolomiti Energia TRENTINO: Craft 18, Baldi Rossi 14, Moraschini 7, Forray 9, Flaccadori 6, Lovisotto n.e., Gomes 5, Hogue 4, Lighty 6, Lechtaler 0. Coach: Maurizio BUSCAGLIA.