Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA FINALS – La Virtus Segafredo Bologna è a un passo dal sogno scudetto

Anche alla Segafredo Arena l'A|X Milano viene battuta da una Virtus pressoché perfetta

La Virtus Bologna vince Gara 3 con il punteggio di 76-58. L’A|X Milano arriva a Bologna sotto 0-2 e senza Delaney, con Micov a sostituirlo e Tarczewski al posto di Leday. Le idee della Virtus però sono ben chiare, continuare a giocare e a difendere come ha fatto a Milano e così è. La Virtus comanda gran parte della serata riuscendo a rispondere ai tentativi di Milano di rientrare in partita. Se poi in campo hai un Weems da 23 punti e una difesa che concede solo 58 punti è tutto più facile. Venerdì il primo matchpoint per la Virtus e una partita che Milano non può fallire.

Starting five
Virtus Bologna: Markovic, Weems, Abass, Ricci, Gamble.
A|X Milano: Rodriguez, Ounter, Micov, Shields, Tarczewski.

Primo quarto
La partenza è caratterizzata dall’intensità difensiva delle due squadre che sovrastano gli attacchi. Milano non segna per i primi 4 minuti abbondanti ma la Virtus non riesce ad approfittarne perché segna solo 5 punti. Weems è caldo e si vede con la prima tripla di serata. Gli ospiti reagiscono grazie ai falli commessi dalla Virtus e per la prima volta Shields firma il vantaggio per le scarpette rosse.
Sono però ancora le due difese a fare padrona del primo quarto, finisce 17-16 grazie alla penetrazione di Teodosic negli ultimi secondi.

Secondo quarto
Teodosic inizia il quarto con una tripla centrale condita con il fallo subito e convertito in lunetta. I primi minuti dei padroni di casa sono pressoché perfetti e riescono ad allungare fino al massimo vantaggio, +12. Il parziale della Virtus viene chiuso solamente dai liberi dell’ex Punter che con la tripla nell’azione successiva inizia il controparziale per la compagine milanese. Il copione è ribaltato con la Virtus che non riesce più a trovare la via del canestro e l’Olimpia che aggancia definitivamente le V Nere.
Weems viene coinvolto da Teodosic e segna punti preziosi per la Virtus che si sblocca e torna avanti nel punteggio. I liberi finali di Pajola sanciscono il punteggio di metà partità, 37-34.

Terzo quarto
Come nel quarto precedente la Virtus parte forte con ancora Weems che punisce Milano da dietro l’arco. La difesa asfissiante della squadra di Coach Djordjevic è un fattore per allungare nuovamente in doppia cifra di vantaggio.
Ci pensa quindi Datome a caricarsi i suoi per rimanere in scia. I tanti falli fischiati alla Virtus e il tecnico a Coach Djordjevic consento come nel secondo quarto di recuperare lo svantaggio che la Segafredo Bologna aveva costruito a inizio quarto. Per le V Nere però c’è Kyle Weems che nel momento del bisogno segna punti importanti. Shields pareggia a quota 50 e si va all’ultimo riposo in situazione di parità.

Quarto quarto
Altro quarto stesso approccio della Virtus che parte fortissimo. Prima la difesa di Abass e poi l’attacco del duo Alibegovic-Pajola, con sempre il solito Weems, puniscono Milano.
L’airball di Micov è la sintesi dell’attacco milanese che non può nulla contro la difesa della Virtus. Gli ospiti provano a sfruttare ancora i falli commessi dalla Virtus ma tutta la squadra non ha più la forza di recuperare lo svantaggio.
La Virtus Bologna vince gara 3 lasciando Milano a soli 58 punti e venerdì avrà il primo matchpoint per cucirsi il tricolore sul petto.

 

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 76 – ARMANI EXCHANGE MILANO 58

Virtus Bologna: Belinelli 7, Pajola 10, Alibegovic 5, Markovic 4, Ricci 3, Adams Ne, Hunter 4, Weems 23, Nikolic 0, Teodosic 12, Gamble 2, Abass 6.
A|X Milano: Punter 11, Micov 8, Moraschini 0, Rodriguez 4, Tarczewski 0, Biligha 0, Cinciarini Ne, Shields 14, Brooks 3, Hines 4, Datome 14, Wojciechowski 0.

Parziali finali: 17-16; 37-34 (20-18); 52-52 (15-18); 76-58 (24-6).