Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Eurocup – Virtus sbanca la Bombonera di Andorra

Nella serata degli anticipi di Eurocup, alla Bombonera di Andorra i padroni di casa Morabanc Andorra ospitano la Virtus Bologna. Virtus che deve riscattarsi dopo la sconfitta in campionato.

Le due squadre si incontrano nuovamente dopo la passata stagione di Eurocup, 1-1 il bilancio dello scorso campionato.

 

Primo quarto

Starting Five Morabanc Andorra: Olumuyiwa, Llovet, Hannah, Palsson, Jelinek.
Starting Five Virtus Segafredo Bologna: Alibegovic, Markovic, Ricci, Adams, Hunter.

I padroni di casa partono meglio, grande intensità sia in attacco sia nei rimbalzi. La Virtus non trova soluzioni in attacco e Andorra ne approfitta infliando un paio di triple. Djordjevic è costretto a fermare la partita con un time out, complice il 13-4 di parziale. Dopo il minuto di sospensione la Virtus inizia a giocare e trova soluzioni anche dietro l’arco. Questo permette ai bianco neri di riavvicinarsi e colmare il parziale aperto da Andorra. Pauli si lancia in contropiede ma Adams vola più in alto e lo stoppa.
La Virtus continua a perdere qualcosa in alla voce rimbalzi e chiude sotto nella prima frazione di gioco sul punteggio di 20-16.

Secondo quarto
Andorra sembra continuare la partita con il piede giusto offrendo spettacolo con una alley-oop all’apertura. A Bologna serve il tempo di assestarsi bene in difesa per iniziare ad imporre il suo gioco. Teodosic sfrutta il momento negativo da dietro l’arco per Andorra, pareggia prima e allunga poi fino al +5. La Virtus continua a incidere difensivamente sulla partita ma non sfrutta a pieno gli attacchi, sbagliando qualche tiro libero di troppo. Il quarto di Andorra si riflette nell’azione di Pauli che attacca il ferro, ma con un gesto atletico notevole Adams cancella la schiaccita del giocatore in maglia numero #3. Hunter allo scadere anticipala sirena e trova il nuovo massimo vantaggio per le V nere.
Con un parziale di 10-29 il quarto termina sul punteggio di 30-45.

Terzo quarto
Nella ripresa Andorra riparte da dove aveva sbagliato nei primi 15 minuti, focalizzandosi sul tiro dalla lunga distanza (8/34 a fine quarto). Alibegovic e compagni continuano ad imporsi sui padroni di casa, trovando sempre nuovi massimi vantaggi, fino a quello del +22. Senglin infila una tripla e Andorra approfitta di una Virtus non attenta alla metà del quarto, ricucendo lo svantaggio. Monbanc non approfitta però fino in fondo del momento e Teodosic si carica i suoi trascindandoli di nuovo sul +20. Andorra è caparbia da 3 punti, ma pur non avendo buone percetuali riesce a avvicinarsi nuovamente alla Virtus, 12 le lunghezze di distacco tra le due squadre. Adams chiude con un gioco da 2+1 un quarto dove le due squadre hanno predominato in modo alternato.
Rimane invariato il distacco tra le due formazioni, 52-67.

Quarto quarto
Si apre con due bellissimi tiri dalla lunga distanza, prima di Teodosic a e poi Jelinek. La partita però non cambia, Andorra continua imperterrita con la soluzione da 3 punti e questo fa si che diventi solamente pura gestione del risultato da parte delle V nere. Una Virtus che continua a prevalere in difesa e che fa vedere un bellissimo gioco in attacco, dominando dopo i primi minuti di difficoltà.
L’incontro finisce sul punteggio di 66-82.

 

Morabanc Andorra: 11/24 (45.8%) da 2, 10/44 (22.7%) da 3, 14/22 (63.6%) tiri liberi.
Pauli 4, Olumuyiwa 2, Llovet 4, Dime 4, Hannah 0, Gielo 12, Palsson 6, Garcia 10, Colom 0, Jelinek 15, Senglin 9, Pons 0.
Virtus Segafredo Bologna: 24/35 (68.6%) da 2, 8/20 (40.0%) da 3, 10/20 (50.0%) tiri liberi.
Tessitori 2, Deri 0, Abass 2, Alibegovic 16, Markovic 2, Ricci 3, Adams 7, Hunter 6, Weems 7, Nikolic 0, Teodosic 21, Gamble 16.

 

Foto: profilo Instagram ufficiale Virtus Segafredo Bologna