Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

DNB Girone D – Maddaloni conferma anche Chiavazzo e Piscitelli.

La Pallacanestro San Michele Maddaloni conferma altri due atleti della vincente ‘cavalcata’ dello scorso Campionato. Si tratta di Francesco Chiavazzo e Giuseppe Piscitelli, due giocatori che hanno rappresentato due “colonne portanti” del team allenato da coach Massimo Massaro.

Chiavazzo (nella foto) Frrancesco Chiavazzo nato in provincia di Salerno il 30 gennaio del 1987, è stato un giocatore fondamentale negl’ultimi due anni agonistici, essendo un vero e proprio trascinatore per raggiungere la doppia promozione dalla serie C2 alla DNB, mettendo in bacheca anche una Coppa Italia di serie C. L’atleta di Angri è un giocatore molto versatile, che sul parquet riversa tutto ciò che ha in corpo per raggiungere sempre la vittoria. Capace di segnare in ogni modo, essendo una spina nel fianco per ogni difesa avversaria, è risultato più volte il fulcro della manovra maddalonese. Chiavazzo sarà fondamentale anche per questa nuova avventura, come del resto tutti i vari giocatori già confermati o in via di  restare, soprattutto perché è un valore aggiunto anche quando si tratta di difendere.

Per la terza stagione, dunque, Francesco Chiavazzo vestirà la casacca biancoblu, cosa che gli ha permesso di diventare uno dei beniamini del pubblico calatino. Trasferitosi da ragazzo a Roseto degli Abruzzi, dove ha fatto la trafila del settore giovanile esordendo anche in Serie A, è ritornato in Campania per indossare la casacca del Marigliano nell’ex B Dilettanti. Dopo due stagioni al Giugliano, una in DNC con la vittoria del campionato (insieme a Davide Ferrante e Luciano Rusciano) ed una in DNB raggiungendo una salvezza tranquilla, è approdato alla Pall. San Michele nella stagione 2011/12, vincendo, come già detto, campionato e coppa. Nel 2012/13 Chiavazzo ha realizzato 16.3 punti (con un high stagionale di 26 e risultando 7° nella speciale categoria dei realizzatori) tirando con il 71% al tiro in 33’ d’impiego nelle 26 gare di regular season, mentre nei playoff ha messo insieme 9.6 punti con il 76% al tiro in appena 18’ in cui ha calcato il parquet, nonostante l’infortunio che lo ha rallentato proprio nella corsa verso la promozione. Inoltre si è piazzato 4° nella speciale classifica della valutazione (19.84), 6° in quella delle palle recuperate (2.39) e 12° nella categoria degli assist-man (2.77).

 “Dopo due anni gloriosi passati insieme – dichiara un fervente Chiavazzo – per me è un immenso piacere ricominciare un’altra stagione a Maddaloni. Ripenso sempre ai momenti passati in questi due anni e mi vengono ancora i brividi. Sarà un piacere rivedere e lavorare – rivela l’esterno angrisano – con coach Massimo Massaro, col preparatore Ottone Amore e col vice allenatore Massimo Ricciardi, per non parlare dei ragazzi nonché miei amici di tante battaglie che fremo di rincontrare, abbracciare e averli al mio fianco in questa nuova avventura. Ringrazio il presidente Andrea De Filippo per aver voluto continuare il nostro sodalizio, Pasquale De Filippo, Antonio Garofalo, Antonio Siconolfi, Alfredo Bove, Antonio Ceriello e tutti i dirigenti sempre al nostro fianco. Per ultimi, ma non per importanza, vorrei ringraziare tutti i tifosi di Maddaloni con i quali abbiamo condiviso tante emozioni e vorrei invitarli già da adesso numerosi al palazzetto per continuare a divertirci insieme.

Piscitelli invece (nella foto) Giuseppe Piscitelli è nato a Maddaloni il 5 luglio del 1979, ha disputato gran parte della sua carriera agonistica nel comune calatino, prima all’Artus Maddaloni e poi proprio alla Pall. San Michele, con la quale ha vissuto due differenti esperienze. Il giocatore, maddalonese d’adozione, è un grande professionista ed ha la stima della società e soprattutto di coach Massimo Massaro, che già in altre circostanze ha cercato d’ingaggiarlo alle proprie dipendenze. Innanzitutto un grande uomo, prima che grande giocatore, che si è dimostrato un valore importantissimo nello spogliatoi. È stato per tutta la stagione, nonostante gli importanti momenti vissuti, sempre con i piedi per terra segno del suo carattere pacato. Per la seconda stagione agonistica Giuseppe Piscitelli vestirà la casacca biancoblu, che ha indossato per la prima volta nell’annata 2010/11 in serie C2, quando ritornò per la prima volta nella città in cui è cresciuto cestisticamente, a campionato iniziato, proveniente dall’Airola (ex C Dilettanti). L’anno successivo approdò al Benevento, sempre in DNC, prima di fare il secondo ritorno alla Pall. San Michele nella stagione 2012/13.

Un anno fantastico, quello appena trascorso, non solo per lui, che ha visto la compagine di patron Andrea De Filippo compiere il salto in Divisione Nazionale B, riportando Maddaloni nel palcoscenico che più le compete. L’anno scorso Piscitelli ha realizzato 12 punti (con un high stagionale di 22) con 8.1 rimbalzi (9° nella speciale classifica dei rimbalzisti) ed il 54% al tiro in 33’ d’impiego nelle 26 gare di regular season, mentre nei playoff ha messo insieme 11.9 punti con 8.4 rimbalzi ed il 49% al tiro in 31’ in cui ha calcato il parquet.

“Sono contento per la fiducia che la società mi ha dato – dichiara un contentissimo Piscitelli –, ed inoltre sapere che questa nuova avventura verrà affrontata con buona parte di quel gruppo che come me, l’ha conquistata sul campo la promozione, mi rende ancora più felice ed entusiasta, e soprattutto carico per la stagione che è ormai alle porte. Quest’anno andremo ad affrontare certamente un campionato molto impegnativo dove – analizza il lungo maddalonese d’adozione – ci sarà da lottare domenica dopo domenica, con grande grinta e caparbietà. Ho ancora stampato nella mente quel palazzetto stracolmo durante i playoff della passata stagione, e finalmente questa tifoseria avrà di nuovo un palcoscenico importante. Infine voglio fare un grosso in bocca al lupo per tutto – conclude Peppe Piscitelli – a Davide Ferrante, che per motivi personali ha deciso di non far parte di questa nuova avventura”.