Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Avenia Basket Agropoli ‘corsaro’ a San Nicola contro i Cedri

BASKET CEDRI SAN NICOLA – SCUOLA BK DONATO AVENIA AGROPOLI  63 – 97

BASKET CEDRI: Tagliafierro 7, Santoro 19, Tardi 11, Formato 2, De Lucia 4, Lombardi, Cerciello 6, D’Angelo, Salzillo, Berardi 13, Tomasiello 5, Avizzano ne  – Coach: Falcombello

SCUOLA BK DONATO AVENIA : Gaggia 12, Borrelli 9, Chukwalk  2, Visnjc 29, Nobile 25,Lepre 13, Rispoli 4, Valentino, Norci, Murolo 2, Lo Toro ne – Coach: Lepre

Punteggi parziali: 26-16  43-40  63-55 .

San Nicola La Strada (Ce) – Rispettando il pronostico della vigilia la capolista Scuola Basket Donato Avenia ha vinto con largo margine contro il fanalino di coda Cedri dopo una partita caratterizzata da tre tempi giocati ad altissima intensità. In realtà il punteggio finale penalizza oltremodo i casertani, almeno per quello che hanno fatto vedere durante i primi tre quarti dove hanno affrontato e tenuto a bada la corazzata di Agropoli nonostante l’evidente gap tecnico e fisico a loro sfavore. Il primo quarto si è chiuso a favore degli ospiti con un vantaggio di 10 punti ma la Cedri già aveva dimostrato di non soffrire di timori riverenziali tanto è che nel secondo quarto ha recuperato buona parte dello svantaggio chiudendo il tempo sotto di soli tre punti. Al rientro i sannicolesi danno una improvvisa accelerata e  si portano addirittura sopra di cinque punti in virtù di un gioco velocissimo che annichilisce per un attimo gli avversari. E’ il momento di maggior sforzo poi, come era prevedibile, i ragazzi di coach Falcombello hanno iniziato a lasciare terreno ai più quotati avversari  limitando però lo svantaggio alla fine del terzo tempo a otto lunghezze. Ma nel quarto tempo c’è un cedimento fisico totale a cui è seguito un calo di concentrazione crescente man mano che gli ospiti prendevano  il largo con azioni manovrate o su contropiedi scaturiti da banali errori in fase di gioco. In breve tempo lo scarto di otto punti è cresciuto in modo vertiginoso fino a fermarsi al divario, invero immeritato, di 34 lunghezze.

A seguire alcune immagini del match sono di Michele Falco; le interviste ai due coach sono state raccolte da Antonio Bracale.

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=9i4yqpBAHr0″ /]