Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Serie C GOLD Lazio – Finalmente la Ste.Mar. 90 Civitavecchia “rompe il ghiaccio”!

Prima vittoria in questo Campionato dei 'Tirrenici' che battono in un match molto equilibrato Palestrina e cancellano lo zero in Classifica.

La Ste.Mar. 90 Civitavecchia batte Palestrina per 71 a 67 e incamera la prima vittoria in questo Campionato, prima del suo turno di riposo in quanto i Gironi della C GOLD del Lazio sono entrambi dispari. E allora…da dove vogliamo incominciare? Sicuramente dalle tante, innumerevoli difficoltà che la Cestistica Civitavecchia ha vissuto sin dal termine dello scorso Campionato, dopo un fantastico secondo posto conquistato dal Team allenato da Coach Ferdinando De Maria, dietro la squadra della Fortitudo Roma che poi è stata promossa in Serie B. In primis il budget economico da cercare di costruire in vista del nuovo Campionato, con la ricerca di sponsor che, molto stranamente in una città ricca come Civitavecchia, scarseggiano ad arrivare; nella scorsa Stagione agonistica la Dirigenza aveva speso tanto per costruire una squadra che potesse giocare ad alti livelli, a differenza invece delle tante, tantissime altre Società che per paura del Covid, hanno preferito dare forfait, ‘riparandosi’ nello sterile Torneo del Centenario organizzato dalla FIP; una sorta di contentino a chi, comunque, non voleva far stare fermi i propri atleti tesserati, risparmiando invece sugli ingaggi degli stranieri o degli italiani di grosso calibro “economico”. E quest’anno con un “portafoglio” consistente, hanno potuto attrezzare squadre forti. Il secondo punto negativo per Civitavecchia è stata la rinuncia ad Hankerson, il fuoriclasse di colore che ha dovuto far ritorno negli ‘States’ per problemi famigliari. Il giocatore innamoratissimo della sua squadra, in lacrime ha lasciato la città ‘tirrenica’, dopo aver dato man forte per ben tre Campionati. E poi…la partenza di Zivkovic, il croato tanto reattivo sotto le plance e la rinuncia da parte dell’ex nazionale Cittadini a giocare lontano da casa. Quindi, una squadra da ricostruire in comparti strutturali importanti, che hanno portato anche a slittare di circa un mese l’inizio della preparazione atletico-tecnica e di conseguenza, anche una “partenza-flop” nelle prime quattro giornate.

Campogiani al tiro. Civitavecchia – Palestrina. photo Giuliana Satta

Oggi invece c’è stato il primo acuto di Campogiani e compagni che con grande volontà di fare bene, hanno rotto il ghiaccio e incamerato i primi due punti in Classifica. In settimana dopo la sconfitta subìta sul campo della Tiber Roma, quarta consecutiva, coach De Maria ha ‘tuonato’ contro i suoi, cercando di “risvegliare le loro coscienze” e  ricordando che appena qualche mese fa avevano incamerato il secondo posto in questo Campionato. E stasera i rossoneri hanno brindato alla prima vittoria. Un match che è volato via sul binario dell’equilibrio per gran parte dei 40′. Il primo quarto ha visto Palestrina chiuderlo in vantaggio sul 16-20, grazie ad un preciso Serino da sotto misura e un Rischia preciso dalla lunga distanza. Troppi errori invece per Civitavecchia che solo le due ‘bombe’ di Preite e Bezzi non fanno naufragare i padroni di casa. Nel secondo quarto si torna in equilibrio perchè Civitavecchia trova il contropiede e i canestri di Gianvincenzi, Bottone e Spada dalla lunga distanza. Cresce la difesa della Ste.Mar.90 che al riposo lungo guida il match con un punto di vantaggio: 33-32. Nel terzo quarto torna a mettere il muso avanti Palestrina con la precisione al tiro di Balboni, ma la difesa di Civitavecchia inizia a diventare più intensa. Taisner trova anche una conclusione dall’arco dei tre punti, così come Campogiani sempre dall’arco. Palestrina sbaglia qualche tiro di troppo e Setkic trova il canestro per chiudere il quarto con Civitavecchia avanti per 52-47. Negli ultimi 10′ sale in cattedra Rischia per gli ospiti che infila due canestri importanti consecutivi. Gli fa eco Balboni e da sotto misura anche Aimaretti. Civitavecchia è di nuovo a rincorrere gli avversari negli ultimi infuocati 4′ di gioco. Ma prima Bezzi, poi Bottone e ancora Taisner (tutti dalla lunghissima distanza), riportano i padroni di casa in vantaggio. Ancora Rischia, questa volta dalla lunetta, impatta sul 67-67. Ma sempre Bezzi con una percussione a canestro riporta Civitavecchia in vantaggio di 2 lunghezze a soli 22″ dalla sirena. L’ultima azione di Palestrina è costruita da Rischia che sbaglia dalla lunga distanza; c’è anche il fallo su Larousse che realizza così i due tiri liberi della vittoria con il punteggio finale di 71-67.

STE.MAR.90 CIVITAVECCHIA – PALESTRINA   71-67

CIVITAVECCHIA: Larousse 5, Campogiani 4, Bezzi 13, Gianvincenzi 8, Preite 11, Setkic 2, Bottone 9, Spada 3, Taisner 16. N.e. Di Nardo, Di Maio, Jovanovic e Bencini. Coach: De Maria. Assistenti: Rizzitiello e Monte

PALESTRINA: Mastropietro 1, Rischia 16, Serino 15, Balboni 19, Colagrossi, Moretti, Rossi, Cara 7, Greco 5, Aimaretti 4. N.e. Marchionne e Mattarelli. Coach: Bernassola. Assistente: Chiapparelli.

Arbitri: Lilli di Ladispoli (RM) e Prundaru di Roma

Punteggi progressivi: 16-20, 33-32, 52-47, 71-67