Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

SERIE B – Festival degli orrori al Pala Del Mauro: vince Palestrina 57 – 60

La Scandone Avellino difende e mette in difficoltà la capolista Palestrina ma cede il passo negli ultimi secondi, perdendo con il punteggio di 57 – 60. Più volte i laziali provano a scappare nel corso del match ma gli uomini di coach De Gennaro, grazie anche alla spinta del Pala Del Mauro, non mollano mai e si arrendono solo all’ultimo tiro di Marzaioli che non trova il fondo della retina. L’MVP del match è Riccardo Bartolozzi, che chiude il match con 17 punti e 7 rimbalzi per un 25 di valutazione.

PRIMO QUARTO: Coach De Gennaro schiera in quintetto Cherubini, Marzaioli, Ondo Mengue, Iovinella e Locci;  coach Ponticiello schiera Rischia, Rossi, Mastroianni, Cacace e Bartolozzi. La Scandone tiene botta nei primi 5′, poi Rossi e Rischia piazzano un parziale di 0-9 che scava  il primo solco nel punteggio (6 – 15). Quattro punti di Locci, di cui 2 arrivati allo scadere del primo quarto, permettono agli irpini di rimanere a contatto (10 – 15).

SECONDO QUARTO:  Il match si fa caotico, con ben 4 sfondamenti di fila fischiati dagli arbitri. Bartolozzi parte bene e piazza 4 punti dalla media che valgono il nuovo +8 per i laziali. Palestrina fa girare bene palla ma non riesce a segnare, la Scandone ne approfitta con Cherubini e Mengue per riportarsi sul 16 – 21. Dopo il time out di Ponticiello, i laziali tornano a scappare grazie a un sontuoso Bartolozzi,  e si portano in doppia cifra di vantaggio (16 – 28). La Scandone resta aggrappata alla partita nonostante le due bombe di fila di Cacace e Rischia, andando all’intervallo lungo sul 28 – 36.

TERZO QUARTO: Palestrina prova subito a scappare di nuovo con Rischia (28 – 42), ma ancora una volta la Scandone non molla e con Mengue e Rajacic si riportano sul -7. Il Pala Del Mauro diventa rovente, Palestrina non riesce ad attaccare la zona e gli irpini si riportano sino al -2 con una buona prova di Bianco (43 – 45). Bianco risponde dalla lunetta alla tripla di Rossi, ma il quarto si chiude con il tap in di Thiam che batte la sirena, portando i suoi sul +5 all’ultimo riposo (45 – 50).

QUARTO QUARTO: Gli avellinesi non mollano mai, difendono duro e ritornano a contatto, grazie soprattutto a un grande Ondo Mengue (51 – 52). I lupi passano in vantaggio con Locci ma replica subito Rossi, ristabilendo l’equilibrio sul 54 pari. Rischia da 3 punisce una clamorosa ingenuità su rimessa di Cherubini (56 – 59). Marzaioli subisce fallo sul tiro da 3, ma dalla lunetta fa solo 1/3 (57 – 59). Mastroianni viene mandato in lunetta col fallo sistematico , ma fa solo 1/2 (57 – 60). La Scandone ha la palla del pareggio a 1.3″, ma Marzaioli sbaglia. Palestrina soffre più del dovuto contro una coriacea Scandone ma vince negli ultimi secondi con il punteggio di 57 – 60.

SCANDONE AVELLINO: Ondo Mengue 11, Del Regno ne, Genovese ne, Bianco 7, Cherubini 6, Scardino, Locci 9, Rajacic 9, Iovinella 6, Dushi 2, Marzaioli 7, De Leo ne.

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Chukwuebuka ne, Rischia 13, Rossi 12, Barsanti, Mennella, Mastroianni 7, Moretti ne, Thiam 2, Agbogan, Bartolozzi 17, Cacace 9 , Cecconi ne.

SCANDONE AVELLINO – CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: (10 – 15; 28 – 36; 45 – 50; 57 – 60)