Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LNP Serie B – La Scandone Avellino batte la Meta Formia

Gli uomini di coach De Gennaro soffrono nell'ultimo quarto ma incamerano i due punti in palio.

Buona la prima per la Scandone Avellino, che batte al Pala Del Mauro la Meta Formia col punteggio di 66 – 60. Gli uomini di coach De Gennaro rischiano la rimonta negli ultimi minuti del quarto quarto, ma Ani piazza delle giocate decisive che salvano gli irpini. L’MVP del match non può che essere Uchenna Ani, autore di 13 punti e 15 rimbalzi.

PRIMO QUARTO: Coach De Gennaro schiera in quintetto Costa, Sousa, Riccio, Ani e Monina, mentre coach Di Rocco si affida a Cimminella, Tamburrini, Longobardi, Laguzzi e Jovovic. Parte bene Formia, che è brava a partire in contropiede sfruttando gli errori al tiro dei padroni di casa (6 – 10). I padroni di casa rispondono con una buona difesa e costruendo buoni tiri da sotto per Ani e Monina, portandosi avanti (14 – 13). Gli ospiti continuano a sfruttare la buona vena offensiva di Capitan Longobardi (9 punti nel quarto), ma i padroni di casa attaccano bene il canestro, andando al primo riposo in vantaggio (21 – 18).

SECONDO QUARTO: parte forte la Scandone, che piazza subito un mini break di 9-3 firmato Sosa- Marzaioli – Galipo (30 – 21), costringendo gli ospiti a chiamare sospensione. All’uscita dal time out è buona la reazione degli ospiti, che sfruttano alcune cattive scelte in attacco degli irpini e piazzano un controparziale di 6 – 2, con coach De Gennaro che decide di parlarci su (32 – 27). Nel finale dei quarto Tamburrini ha la possibilità di riportare i suoi sul -2, ma fa 0 su 2 dalla lunetta; a 4″ dallo scadere gli irpini gestiscono magistralmente la transizione chiusa dall’appoggio di Riccio che batte la sirena (39 – 33).

TERZO QUARTO: E’ di Marzaioli il primo canestro del quarto, una tripla dopo quasi 5′ di gioco a punteggio invariato(42 – 33). Gli irpini sembrano essere i padroni del match, ma commettono diverse leggerezze che permettono agli ospiti di rimanere a galla (45 – 39). Sul finire del quarto la Scandone tenta l’allungo con Riccio, che ancora una volta batte la sirena, e va all’ultimo riposo con 9 lunghezze di vantaggio (49 – 40).

QUARTO QUARTO: Ani continua a dominare sotto le plance e risponde subito alla tripla di Cimminella (51 – 43). I laziali non mollano mai e con due triple di Longobardi e Verrazzo si portano sul -4 (53 – 49). Il match si infuoca con un altro botta e risposta dai 6.75 tra Ani e Cimminella (56 – 52). Costa perde una sanguinosa palla dal palleggio e Tamburrini lo punisce in transizione (58 – 54). Tamburrini riporta i suoi sul -2, ma una grande stoppata di Ani e 6 punti portano la Scandone sul 66 – 58. Il canestro allo scadere di Cimminella fissa il punteggio finale sul 66 – 60, la Scandone fa sua la prima di campionato.

S.S. FELICE SCANDONE AVELLINO: Scianguetta n.e., Costa 5, Genovese n.e., Galipo 4, Sousa 7, Ani 13, Riccio 11, Monina 4, Mazzarese 2, Marzaioli 18, Ianuale, Mraovic 2.

META FORMIA: Cimminella 12, Ianuale, Jovovic 2, Tamburrini 16, Digno, Laguzzi 4, Grgurovic, Longobardi 12, Polidori n.e., Di Prospero 4, Scampone 2.

SCANDONE AVELLINO – META FORMIA: (21 – 18; 39 – 33; 49 – 40; 66 – 60 )