Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LNP Serie A2 ‘Supercoppa’ – La Givova Scafati ‘asfalta’ la Ge.Vi. Napoli Basket. Partenopei fuori dalla Supercoppa.

Decisivo un terrificante break di 15 a 0 che spegne una stanca Ge.Vi Napoli Basket

Arriva la prima sconfitta stagionale  per la Generazione Vincente Napoli Basket che, nella seconda giornata del Girone Arancione di Supercoppa Centenario, cede alla Givova Scafati per 82-61 . Gli azzurri pagano, tra le altre cose, la fatica della seconda partita in 48 ore dopo un lungo periodo di inattività. Decisivo il break del secondo periodo di 15-0 della Givova Scafati. Con questa sconfitta la Gevi viene eliminata dalla SuperCoppa. Il miglior realizzatore di Napoli è Parks, 15 i suoi punti, 11 per Mayo.

Coach Sacripanti conferma il quintetto con Monaldi, Marini, Parks, Lombardi e Iannuzzi. Per Scafati ci sono Marino, Musso, Sergio, Benvenuti e Thomas.

I primi punti della Gevi Napoli sono di Parks, che risponde a Thomas. La Givova prova ad allungare a metà quarto con Thomas, 10-6 dopo 5 minuti, segna Iannuzzi, botta e risposta BenvenutiMarini. Scafati tocca il +7 sul 17-10, Sandri segna la prima tripla della gara, Parks dalla lunetta per il 17-15. Il finale di quarto è però ancora dei padroni di casa con i 3 punti di Bianchi che fissano punteggio sul 20-15.

Nel secondo quarto arriva il primo canestro di Mayo, Monaldi segna la tripla che vale il pareggio sul 22-22 dopo 3 minuti di gioco. Scafati si riporta avanti a metà quarto con Musso, Marino segna il +5 costringendo Sacripanti al timeout sul 27-22. Tante palle e perse da una parte e dall’altra, la Givova continua nel suo momento positivo con Thomas e Cucci, la tripla di Marino vale il +15 sul 37-22. Si va all’intervallo lungo sul 37-24.

Charles Thomas in schiacciata

Nel terzo quarto segna Parks da 3 punti, Thomas risponde con canestro e fallo. Scafati prova ad allungare con Benvenuti ma arriva un mini parziale degli azzurri con la tripla di Mayo, 45-35. Gli azzurri tornato a -9 ancora col play americano ma la Givova piazza un nuovo parziale di 6-0 con le triple di Thomas e Musso.  Tante palle perse per la Gevi, ovvia la mancanza di ritmo-partita per la squadra di Sacripanti. Il quarto si chiude sul 60-47 Givova col canestro di Marini sulla sirena.

Il quarto periodo vede Zerini segnare da 3 punti, per Scafati a segno Benvenuti, 6 punti di fila che riportano Scafati sul 66-50. Napoli trova canestri con Sandri ma è Cucci a permettere a Scafati di andare sul +18, 73-55 a 4:40 da giocare. Il match di fatto si chiude, il punteggio finale è 82-61 per i padroni di casa.

“Scafati ha vinto con merito, – dice coach Pino Sacripantiè stata più pronta ed organizzata da noi. Noi eravamo sempre un secondo in ritardo su tutte le nostre giocate. Siamo stati spazzati via dal punto di vista dell’energia. Prendiamo il buono di questa partita. Dobbiamo cercare di recuperare la forma ottimale di tutti i nostri giocatori. Dobbiamo tornare a lavorare, ripulire il nostro gioco e chiarire un po’ di concetti e ruoli. Passo dopo passo dobbiamo cercare di venir fuori da questo momento in cui ci manca brillantezza. Giocare in maniera cosi ravvicinata non è sicuramente il massimo, – conclude coach Pino Sacripanti – ma dobbiamo essere bravi ad adattarci a questi nuovi ritmi di gioco in questa situazione particolare.”

«Dedico la vittoria di questo derby così sentito ad Enrico Longobardi, – dice coach Alessandro Finelliper la passione con cui sta operando con la società, seguendo le orme paterne. Altra dedica va ai nostri tifosi, che non hanno potuto assistere a quanto cuore hanno messo in campo i ragazzi per vincere questo incontro. Napoli ha mostrato di essere più indietro di noi quanto a condizione fisica, per via dello stop obbligato dei contagi subiti recentemente. Ma ciò non toglie nulla alla nostra prestazione molto buona, fatta di intensità difensiva, nella quale abbiamo vinto la battaglia a rimbalzo ed abbiamo sudato, tuffandoci sul campo per recuperare palloni vanganti. E’ stata una partita nata dalla testa, dalla concentrazione, dalla applicazione difensiva e dalla voglia di fare bene, che in attacco ha visto coinvolti tutti, con una buona circolazione di palla, che ha permesso a Thomas, Cucci e Benvenuti di andare in doppia cifra. E’ stata una partita corale, conclude coach Alessandro Finellinella quale i nostri lunghi hanno avuto un buon impatto nel pitturato. La vittoria ci dà tanta fiducia ed autostima, per il ritmo e l’intensità con cui è stata giocata, per giunta contro un avversario forte come Napoli: dobbiamo continuare in questa direzione, per costruire con il lavoro in palestra i nostri successi».

La GeVI Napoli Basket tornerà in campo domenica sera, alle ore 18,00, nell’ultimo match del girone Arancione della Supercoppa, al PalaBarbuto contro la Benacquista Latina.

GIVOVA SCAFATI – GE. VI. NAPOLI     82 – 61

GIVOVA SCAFATI: Culpepper, Musso 8, Giordano n. e., Bianchi 3, Marino 8, Malpede n. e., Thomas 25, Rossato, Sergio 2, Benvenuti 22, Cucci 14, Nsesih n. e.. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.

GE. VI. NAPOLI: Zerini 5, Coralic n. e., Iannuzzi 2, Klacar n. e., Cannavina n. e., Parks 15, Sandri 10, Marini 6, Mayo 11, Uglietti 5, Lombardi 2, Monaldi 5. Allenatore: Sacripanti Stefano. Assistente Allenatore: Cavaliere Francesco.

ARBITRI: Moretti Mauro di Marsciano (Pg), Gagliardi Gianluca di Anagni (Fr), Ciaglia Gianfranco di Caserta.
NOTE: Parziali: 20-15; 17-9; 23-23; 22-14; -. Falli: Scafati 16; Napoli 19. Usciti per cinque falli: Parks. Tiri dal campo: Scafati 29/60 (48,3%); Napoli 20/62 (32,3%). Tiri da due: Scafati 18/35 (51,4%); Napoli 14/36 (38,9%). Tiri da tre: Scafati 11/25 (44%); Napoli 6/26 (23%). Tiri liberi: Scafati 13/15 (86,7%); Napoli 15/16 (93,8%). Rimbalzi: Scafati 39 (5 off.; 34 dif.); Napoli 35 (9 off.; 26 dif.). Assist: Scafati 16; Napoli 10. Palle perse: Scafati 15; Napoli 15. Palle recuperate: Scafati 11; Napoli 9. Stoppate: Scafati 1; Napoli 0.