Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – Milano vince il derby d’Italia contro la Virtus

Biancorossi pronti per la sfida al Bayern Monaco

Milano vince contro la Virtus in una partita a due volti. Un successo che porta la firma di uno strepitoso Shields. Bologna si arrende con il punteggio di 94-84.

UMORI OPPOSTI – Il “derby d’Italia” tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna vede scendere in campo due squadre con gli umori contrapposti. I padroni di casa sono a pochi giorni dalla grande sfida di Eurolega di play-off contro il Bayern Monaco, i bolognesi reduci dalla cocente eliminazione in semifinale di Eurocup. Felsinei privi di Markovic e Tessitori, lombardi che nella logica del turnover lasciano fuori Tarczweski, Roll e Micov. Un grande recupero di Pajola è l’immagine iniziale della contesa. I primi cinque punti arrivano tutti dalla lunetta (3-2) in un principio di partita in cui sono soprattutto le difese a fare la voce grossa. L’Armani Exchange, guidata da Shields, firma un parziale di 11-0 che gli permette di raggiungere il massimo vantaggio sul +9. Un break che i meneghini riescono a gestire fino alla prima sospensione sul 27-18. Alibegovic è uno dei giocatori più ispirati offensivamente per la Segafredo in questa fase, il suo ottavo punto riavvicina il team di Djordjevic a sei lunghezze (29-23) prima della nuova “scarica” firmata dal ex Baskonia Shields. Le due formazioni vanno all’intervallo lungo sul 53-39, un divario simile a quello della finale di Supercoppa.

PALLE PERSE – Quindici come quelle perse da Bologna, nel primo tempo, uno dei tanti segnali di una squadra ancora emotivamente ancorata alla batosta di mercoledì sera. Una Segafredo in enorme difficoltà, troppo brutta per essere vera. L’immediato parziale di 11-2 esterno riapre la gara sul 55-50, un divario che rimarrà costante fino al termine del periodo sul 70-65. Botta e risposta tra Shields e Belinelli per battezzare l’ultima frazione. La Virtus, nonostante le diverse opportunità, non riesce in questa fase a tornare ad un solo possesso di distanza. Teodosic, freddo dalla linea della carità, fissa il punteggio sull’83-81 a tre minuti dalla fine. L’equilibrio viene spezzato in maniera definitiva ancora da Shavon Shields, il suo gioco da quattro punti manda i titoli di coda consegnando al team di Messina un successo importante. Risultato finale 94-84. 35 punti per il numero 31 dell’Armani Exchange.

 

TABELLINO ARMANI EXCHANGE MILANO SEGAFREDO BOLOGNA – Clicca qui

Credits: Profilo ufficiale twitter Olimpia Milano