Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – Vittoria molto importante per l’Acqua San Bernardo Cantù!

La formazione di coach Piero Bucchi lascia l'ultimo posto in Classifica, giocando una grande gara contro la De Longhi Treviso.

Con il punteggio di 83 a 76 l’Acqua San Bernardo Cantù batte la De’Longhi Treviso e oltre a lasciare l’ultima posizione di Classifica, scavalca anche la Dolomiti Energia Trento, iniziando così a respirare aria di zona salvezza. L’avvio è stato però tutti in favore dei veneti con un grande Sokolowski che da sotto misura riesce a trasformare in canestri gli assist dei propri compagni. Da parte canturina il risveglio è lungo; troppi errori al tiro di Gaines e compagni che non riescono a trovare punti preziosi per riagganciare gli avversari che volano sul 17 a 26 al termine dei primi 10′ di gioco.

Secondo quarto che riprende con i padroni di casa più agguerriti. Infatti è proprio Gaines che inizia più volte a trovare la via del canestro; sia in penetrazione da sotto misura, sia dalla lunga distanza. Così, punto dopo punto l’Acqua San Bernardo Cantù recupera parte dello svantaggio, approfittando anche di una flessione in fase offensiva di Treviso. Al riposo lungo i trevigiani hanno solamente 5 lunghezze di vantaggio: 43 a 48. Al rientro dagli spogliatoi, l’approccio di Cantù è a dir poco folgorante: in neppure novanta secondi, i canturini stritolano Treviso con un mini-parziale di 9 a 0 che non solo costringe Menetti chiamare time out, bensì permette alla S.Bernardo di conquistare il tanto agognato vantaggio, il primo della serata, perlopiù meritatissimo. I veterani di Cantù, ossia il trio Smith-Leunen-Gaines, a segno con tre triple consecutive, una a testa. 52 a 50. I veneti tornano su nel punteggio ma Smith, ancora bollente dall’arco, consente nuovamente ai brianzoli di mettere la testa avanti. Nel finale di terzo periodo in vendita a cattedra Pecchia, determinante sui due lati del campo, specialmente in marcatura sugli esterni ospiti. Anche Kennedy, con il supporto di Gaines (3/3 ai liberi dopo un fallo di Chillo), si unisce alla causa.

Nell’ultimo quarto Treviso prova a rientrare nel punteggio con ferocia, Russell segna il -2 e coach Bucchi è costretto a fermare subito il gioco per non vedersi divorare il meritato vantaggio acquisito al termine della terza frazione. Al rientro sul parquet Akele, da tre, seguita l’ottimo momento degli ospiti ma la risposta brianzola è immediata, con Pecchia ancora sugli scudi. A due minuti dalla fine, di Smith e Bayehe i canestri decisivi. 79-71 al 38 ‘, time out De’Longhi. Nel finale Gaines si inventa l’ennesimo “canestrone”, quello che chiude definitivamente i giochi. Vince Cantù: 83-76 al 40 ‘.

Acqua S.Bernardo Cantù – De’Longhi Treviso   83 – 76

Cantù : Gaines 22, Thomas 3, Smith 14, Kennedy 6, Procida 8, Leunen 6, La Torre ne, Johnson 9, Bayehe 6, Baparapè ne, Pecchia 9, Caglio ne. Tutti. Bucchi

Treviso : Russell 14, Logan 14, Vildera 4, Bartoli ne, Imbrò 4, Piccin, Chillo 6, Mekowulu 9, Sokolowski 20, Akele 5. All. Menetti

Arbitri : Rossi, Sardella e Bongiorni