Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – La Virtus Segafredo Bologna torna a vincere sul campo di Cantù

La vittoria arriva grazie all'asse Teodosic-Gamble

La Virtus Bologna vince 82-91 sul campo di Cantù. L’ultima vittoria dei bianco neri su questo campo risale a 12 anni fa. Nel primo tempo la Virtus fatica ad allungare sui padroni di casa, che giocano in modo duro e aggressivo. Le triple di Smith e Gains fanno si che all’intervallo ci sia solo un punto di differenza. Nel terzo quarto arriva la spallata decisiva per la Virtus, con Gamble che fa la voce grossa sotto il ferro vincendo i duelli contro i lunghi canturini. La squadra di coach Pancotto non riesce più a recuperare lo svantaggio in doppia cifra e le V nere possono archiviare la prima gara del girone di ritorno.

Starting five
Acqua S. Bernardo Cantù: Smith, Gains, Thomas, Pecchi, Bigby-Williams.
Virtus Bologna: Markovic, Abass, Weems, Ricci, Gamble.

Primo quarto
La tripla di Ricci apre la partita. Dall’altra parte Bigby-Williams risponde con una penetrazione e una stoppata su Gamble. Cantù perde due palloni nello stesso modo in due azioni consecutive per un tocco della linea laterale.
Il duello Gamble Bigby-Williams si forma più volte a dimostrazione di un quarto molto fisico e intenso. La Virtus fatica sotto canestro con Cantù molto aggressiva. I felsinei provano ad aprire il campo con Teodosic e Belinelli che firmano un primo strappo. Gains interrompe il parziale bianco nero di 7-0 dalla lunetta. Il quarto finisce 17-24.

Secondo quarto
Si riprende a giocare con grande intensità fisica. Nei primi minuti non arrivano punti dal campo, solo i liberi di Bigby-Williams. La tripla di Procida obbliga Djordjevic a fermare la gara. Il 10-3 di parziale porta Cantù a raggiungere la parità.
Cantù riempie bene l’area, Teodosic sceglie quindi la soluzione dalla lunga distanza che dà ossigeno alla Virtus. I padroni di casa riescono a rimanere sempre attaccati grazie a Smith e l’ex Gains.
Due recuperi di Markovic aiutano la Virtus a staccarsi dalla parità, ma sempre Gains accorcia le distanze a fine quarto, 38-39 il punteggio al termine.

Terzo quarto
Le soluzioni iniziali sono tutte dalla lunga distanza con Ricci, Gains e Teodosic. Mentre sotto il ferro si rinnova ancora il duello Bigby-Williams Gamble.
La Virtus raggiunge il +8 più volte ma puntualmente la tripla di Cantù all’azione successiva accorcia il gap.
Gamble decide di fare la voce grossa sotto canestro mentre i due play serbi macinano assist. Questo provoca l’allungo bianco nero fino alla doppia cifra di vantaggio. Il quarto termina 61-73.

Quarto quarto
Le triple del duo Smith Gains provano a limare lo svantaggio. I padroni di casa caricano la Virtus di falli con Ricci e Gamble a quota 4. La rimonta di Cantù sembra incanalata nella direzione giusta ma Teodosic decide di chiudere la gara. Continua a far segnare i suoi compagni arrivando a 11 assist. Arriva la spallata decisiva sul +14 Virtus. Le V nere tengono bene in difesa e riescono a trovare l’8a vittoria lontana dalle mura amiche. Carrer high di punti e falli subiti per Gamble, rispettivamente 25 e 11.
La partita termina 82-91 a favore della Virtus.

ACQUA SAN BERARDO CANTÙ 82 – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 91
(17-24; 38-39; 61-73; 82-91)

Acqua S. Berardo Cantù: gains 24, thomas 8, smith 19, kennedy 0, procida 3, la torre 0, bigby-williams 21, johnson 3, bayehe 0, baparapè ne, pecchia 4, caglio ne.
Virtus Bologna: Tessitori ne, Deri ne, Belinelli 6, Alibegovic 6, Markovic 2+9a, Ricci 10, Adams 6, Hunter 4, Weems 13, Teodosic 17+12a, Gamble 25, Abass 2.

Foto copertina: sito ufficiale Virtus Bologna.