Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – Vanoli Cremona: “abbattuta ” anche Varese

Dopo la vittoria sulla Virtus Bologna continua l'ottimo momento della Vanoli Cremona

La Vanoli Cremona batte ‘sonoramente’ una Openjobmetis Varese mai in partita, contro gli uomini di coach Galbiati, pronti a creare gioco in velocità e a predisporre difese che hanno imbrigliato i tiratori varesini.

La Vanoli Cremona subito con ritmi alti, con T. Williams e Mian  portano subito la Vanoli sul 7 a 2 contro una difesa  varesina troppo soft nei primi minuti, i brutti tiri biancorossi fanno scappare Cremona sul 11 a 2, Strautins con 5 punti consecutivi riporta in scia una Varese che non riesce a prendere ritmo in attacco. I biancorossi collassano  spesso l’area ma Mian e T. Williams dall’arco spesso la bucano portando i gialloblu sul 20 a 9 dopo solo 7 minuti. Hommes e J.Williams sono dei rebus non risolvibili specialmente quando i due lunghi si aprono in pick and pop per poi attaccare spesso il ferro, Strautins e De Nicolao riportano sotto Varese con due iniziative più frutto di iniziative personali che di un gioco di squadra, con la prima frazione che si chiude sul 26 a 18  a favore dei padroni di casa. Nella seconda frazione Poeta sembra ricominciare da dove ci aveva lasciato sabato scorso in quel di Bologna (7/8 da tre) con Cremona che tocca subito il massimo vantaggio  (al 12′ 32 a 20), Scola come al solito ci mette del suo con Varese che rimane in scia sul 26 a 34, anche grazie ad una zona 2-3 che coach Bulleri  propone per togliere ritmo e fluidità a T. Williams e soci. Ma è Hommes il vero problema di Varese con il lungo biancoblu che   riporta Cremona subito in doppia cifra di vantaggio 42 a 31 al 17′. La ciliegina sulla torta la mette T.Williams che a 3′ dal termine del secondo quarto sgancia la bomba del  47 a 33  da circa 9 metri con Cremona che chiude il quarto in pieno controllo. E’ una Varese poco aggressiva in difesa e con poca  continuità in attacco dove anche il solito Scola fa più fatica del solito gli uomini di coach Bulleri soffrono in maniera eccessiva sotto le plance dove   Hommes e J. Williams spesso sono devastanti in quanto a energia e fisicità.

La terza frazione  parte con un Hommes stratosferico che dall’arco ancor buca la retina avversaria, a cui si aggiunge un solido T. Williams che spesso tira in testa ad un Ruzzier che paga dazio in ogni zona del campo (54 a 39 al 25′) Scola  e Strautins predicano nel deserto . la zona biancorossa permette a Strautins e company finalmente di giocare in transizione con l’ex Trieste che mette due bombe che riportano l’ Openjobmetis sul 45 a 55. Il terzo periodo parte sempre con  l’incubo Hommes che mette punti a referto importanti per Cremona che vola fino al + 18, Varese ha le idee poco chiare in attacco, e in difesa solo una zona 2-3  riesce in parte a fermare la fluidità e l’atleticità dei padroni di casa con  Strautins che  in transizione riesce a mettere due triple che porta i suoi sul -10, ma è ancora un ottimo Mian a ricacciare indietro Varese che deve soccombere anche  nel terzo  quarto con i padroni di casa che chiudono ancora avanti nel punteggio sul 62 a 49. Il quarto periodo si gioca sulla falsa riga del terzo con una Varese che fa una fatica terribile dall’arco in virtù di un gioco troppo farraginoso e poco fluido più  merito di iniziative singole che frutto di un gioco corale, Mian e T. Williams  mettono gli ultimi chiodi sulla bara varesotta, con coach Bulleri che insiste con una zona  2-3 che ormai non da più dividendi. Finisce 80 a 67 con una  Cremona in forte crescita che da buone indicazioni a coach Paolo Galbiati per il futuro del campionato.

VANOLI CREMONA – OPENJOBMETIS VARESE   80 – 67

CREMONA: Wiliams T. 17, Trunic, Williams J. 14, Poeta 7, Mian 15, Lee 5, Cournooh 2, Palmi 3, Hommes 17, Donda. Coach: Paolo Galbiati

VARESE: Morse 7, Scola 24, De Nicolao 4, Jakovics 3, Ruzzier 2, Andersson 2, Strautins 18, Ferrero 5, Douglas 2, Virginio. Coach: Massimo Bulleri

Arbitri: MARTOLINI – BORGIONI – CAPOTORTO

Punteggi parziali: 26 – 18, 47 – 33, 62 – 49, 80 – 67.