Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA Supercoppa – Milano inizia la stagione con una netta vittoria su Cantù

L’Olimpia Milano, dopo quasi sei mesi di stop, bagna il suo esordio stagionale superando, tra le mura amiche, la Pallacanestro Cantù in maniera agevole . Risultato finale 101-71. Mvp Kyle Hines ma da segnalare anche gli ottimi esordi dei due italiani Datome e Moretti.

PRIMO QUARTO: Milano e Cantù inaugurano la nuova stagione della LBA affrontandosi, in questa edizione anomala della Supercoppa, nel teatro “deserto” del Forum di Assago. Una formula allargata come nell’anno 2000, stagione in cui si impose la Virtus Roma. Il girone A comprende, oltre alle due contendenti di stasera, anche Varese e Brescia. I padroni di casa, nella logica del turnover degli stranieri, lasciano fuori Roll e i due nuovi acquisti Shields e LeDay. Quintetti di partenza che vedono da una parte Punter, Delaney, Micov, Brooks e Hines e dall’altra Smith, Woodard, Pecchia, Thomas e Kennedy. Il primo punto della stagione arriva, dalla lunetta, grazie a Woodard. La risposta dell’Armani Exchange è con un tiro pesante di Punter. Le squadre partono con le polveri un pò bagnate come dimostrato dall’1/8 complessivo al tiro nei primi 4 minuti. Punter commette il secondo fallo e viene sostituito da Moretti. L’esordio ufficiale di Datome arriva dopo 6 minuti di gara. Moretti con sei punti consecutivi permette il primo mini allungo di Milano sul 17-13 consigliando Pancotto a fermare la gara. Un vantaggio che aumenta fino alla fine del tempo che si conclude sul 26-18.

SECONDO QUARTO: L’esperto Leunen, con una bomba, segna il primo canestro della seconda frazione. La risposta è di Tarczewski, con la specialità della casa, una schiacciata. Il parziale diventa di 7-0 con il punteggio che si fissa sul 33-21. L’attacco di Cantù, nella prima parte del tempo, si ferma consentendo all’AX di allungare fino al 42-23. Le due squadre vanno a riposo sul risultato di 54-38.

TERZO QUARTO: Il tempo inizia sulla falsariga del secondo quarto con la squadra di Ettore Messina in totale controllo. Da segnalare la positiva prestazione di Hines, soprattutto a rimbalzo d’attacco, specialità in cui l’esperto lungo, ex Cska, porta letteralmente a scuola il giovane Kennedy. Datome, con il suo quarto canestro da tre punti, e Punter riscrivono sul +23 il massimo vantaggio. Il quarto si chiude con il punteggio di 78-54.

QUARTO QUARTO: L’ingresso di Paul Biligha completa le rotazioni di coach Messina. L’ultima frazione diventa una sorta di allenamento “ufficiale” per entrambe le formazioni. Significativo come tutti i giocatori di Milano siano andati a referto. Risultato finale 101-71.

AX MILANO – ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ 101-71 (26-20; 54-38; 78-54)

AX MILANO: Punter 17, Moretti 11, Micov 5, Moraschini 9, Rodriguez 6, Tarczewski 7, Biligha 6, Cinciarini 1, Delaney 5, Brooks 6, Hines 14, Datome 14. All.Messina

ACQUA SAN BERNARDO: Smith 14, Johnson 7, Pecchia 7, Leunen 15, Kennedy 16, La Torre 2, Procida 2, Lanzi ne, Woodard 6, Bayehe, Thomas 2, Caglio ne. All.Pancotto

MVP: Kyle Hines

Foto copertina: Profilo ufficiale Twitter Olimpia Milano