Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – La Virtus Segafredo Bologna si impone sull’ Openjobmetis Varese

Terza vittoria consecutiva in campionato per la Virtus Bologna

La Virtus Bologna vince 85-76 contro Varese. Torna subito alla vittoria dopo la sconfitta in Coppa Italia, in una partita che vede tra i convocati anche Pajola. Privi di coach Djordjevic la Virtus è guidata da coach Bjedov. Dopo la buona partenza di Varese nel primo quarto, la vittoria della Virtus arriva grazie ai due quarti centrali dove le V Nere segnano prima 20 e poi 29 punti, concedendo solo 8 punti nel secondo quarto agli ospiti. Nell’ultimo quarto la Virtus controlla e poi disfa tutto il vantaggio facendosi recuperare fino al +9 finale.

Starting five
Virtus Bologna: Markovic, Belinelli, Weems, Ricci, Gamble.
Openjobmetis Varese: Ruzzier, Douglas, Strautins, Scola, Egbunu.

Primo quarto
Buon avvio in attacco per Varese condito subito da 2 triple. Risponde Weems con 2 altre triple. Egbunu vola sopra a tutti schiacciando un raro canestro da 2 punti. Alibegovic porta energia e punti dalla panchina.
Le due squadre basano il loro attacco sulla soluzione dalla lunga distanza, con Varese che ne segna 5, una in più rispetto alla Virtus.
La Virtus è costretta a inseguire gli ospiti per tutto il quarto ma termina la prima frazione a sole due lunghezze di distanza. 19-21 il punteggio finale.

Secondo quarto
Adams trova subito canestro più fallo dopo la corsa in contropiede portando avanti la Virtus. Adams si rende ancora protagonista con una schiacciata su Egbunu e nell’azione dopo si prende uno sfondamento.
Strautins chiude il parziale di 12-0 della Virtus e Varese torna a segnare a metà del secondo quarto. Hunter regala il primo vantaggio in doppia cifra con un’altra schiacciata su Egbunu.
Finisce 39-29 a favore della Virtus concedendo solo 8 punti a Varese, con gli ospiti che chiudono il quarto con già 24 triple tentate.

Terzo quarto
Si apre di nuovo all’insegna del tiro da 3 prima con Strautins e poi con Belinelli. Dopo i 0 punti del primo tempo Belinelli ne segna 7 in meno di 3 minuti e Varese sprofonda sul -16. Positivo anche il ritorno in campo di Gamble che aiuta la Virtus a trovare il +20, massimo vantaggio per le V Nere.
Varese continua con la via della tripla con qualche sussulto da 2 punti come l’acrobazia di Beane in penetrazione.
Termina il quarto 68-48 con la Virtus in pieno controllo della partita.

Quarto quarto
Morse trova una bella schiacciata, dall’altra parte Adams converte l’alzata di Teodosic. Varese prova a non arrendersi ricucendo 5 punti alla Virtus. Adams continua a trovare punti battendo il suo career high in Serie A. Egbunu è letteralmente l’ultimo a mollare che viene sfruttato di più rispetto alle tantissime triple del primo tempo e Varese si porta sul -13 costringendo coach Bjedov a fermare la partita.
Weems invece non sbaglia una tripla. La Virtus però disfa tutto il vantaggio costruito e si fa recuperare negli ultimi minuti fino a soli 9 punti di differenza dopo i 20 registrati nel terzo quarto.
Finisce 85-76 a favore della Virtus che trova la terza vittoria consecutiva in campionato.

VIRTUS BOLOGNA – OPENJOBMETIS VARESE   85 – 76
19-21; 39-29 (20-8); 68-48 (29-19); 85-76 (17-28).

Virtus Bologna: Tessitori 2, Belinelli 13, Pajola Ne, Alibegovic 11, Markovic 3, Ricci 3, Adams 21, Hunter 4, Weems 14, Teodosic 4, Gamble 9, Abass 1.

Openjobmetis Varese: Beane 7, Morse 3, Scola 12, De Nicolao 0, Ruzzier 3, Strautins 9, Egbunu 13, De Vico 3, Ferrero 7, Douglas 19, Virginio Ne.

Foto copertina: Giulia Pesino.