Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – La Segafredo Virtus Bologna vince il ‘derby’ 107 con la Fortitudo Bologna

Basket City si tinge di bianco-nero

Il Derby 107 a Basket City, ma primo a porte chiuse è vinto dalla Virtus Bologna 71-91.
La Virtus si presenta senza Abass e Nikolic, la Fortitudo senza Aradori.
Un Derby equilibrato fino per i primi tre quarti dove la Fortitudo risponde a quasi tutti i colpi sferrati dalla Virtus che comunque guadagnano ad ogni quarto un vantaggio di 3 punti. Bastano poi solo i primi due minuti dell’ultima frazione di gioco per vincere il Derby 107. La Fortitudo non vince un derby in seria A da marzo 2008 e prolunga la scia di sconfitte a 6 partite.

Starting five
Virtus Bologna: Pajola, Adams, Weems, Ricci, Tessitori.
Fortitudo Bologna: Sabatini, Banks, Saunders, Withers, Totè.

Primo quarto
Il derby viene aperto dalla tripla di Pajola con una tripla. Withers suona la carica ai bianco-blu e porta in vantaggio la Effe.
La partita è giocata con altissimo livello e intensità. Adams è costretto ad uscire dal campo di gioco per una brutta caduta.
La Virtus inizia controcorrente tirando più da dietro l’arco che da sotto canestro. La Fortitudo recupera palloni importanti per rimanere agganciata agli ospiti. Dall’altra parte però c’è Teodosic che firma il possibile assist dell’anno per la tripla di Ricci. Saunders inizia bene la partita e tiene attaccati i suoi.
Hunter vola alto sopra il ferro quanto il punteggio e chiude il primo quarto 22-25.

Secondo quarto
Happ apre come aveva chiuso Hunter con una gran schiacciata. La partita continua con tanta intensità e il punteggio rimane in bilico.
Buona notizia per la Virtus che vede tornare in campo Adams. I jumper eleganti di Weems e Adams provano a dare un primo strappo al derby, +8, 28-36 il punteggio.
Dopo che la Virtus era salita di livello in difesa ci pensa Withers a interrompe il lungo digiuno. Saunders accorcia ancora le distanze trovando punti importanti.
Hunter schiaccia il 5 assist di Teodosic, mentre Saunders risponde con il 12° punto.
Il secondo quarto termina sul punteggio di 41-47. Già 8 punti per Pajola con 2 triple.

Teodosic (Virtus Bologna) al tiro

Terzo quarto
Il terzo quarto si apre con il giovane Pajola che continua la sua partita di spessore e con tante penetrazioni allunga il suo massimo stagionale e in carriera, 14 punti per lui. La Virtus ritrova il vantaggio in doppia cifra.
La Effe prova a rientrare con il solito Saunders e poi con Happ che però non sfrutta i tiri liberi conquistati con i tanti falli subiti.
Banks prova a sbloccarsi con una tripla, mentre dall’altra parte la Virtus segna canestri non costruiti al meglio come nella prima metà del quarto.
Finisce 58-67 il terzo quarto.

Quarto quarto
Markovic firma i primi i punti con una tripla e massimo vantaggio, +12. C’è subito la risposta di Happ ma la compagine bianco-nera vuole spezzare la gara a suon di triple. Prima Alibegovic e poi Adams, 9 punti in un minuto, 60-76. Continua la Virtus dopo il time out di Coach Sacchetti, tap-in di Teodosic per la schiacciata di Hunter. Alibegovic trova un’altra tripla e il punteggio recita 60-80 in soli 2 mininuti e 10 secondi.
A questo punto la Virtus deve solo amministrare la vittoria con un Teodosic che tocca quota 14 assist.
Spazio anche per i giovani Barbieri e Deri che trova anche un assist per Weems. Saunders e Banks rendono solo un po’ meno amara la sconfitta del derby.
71-91 il punteggio finale.