Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA – La Dinamo Sassari fa tremare nuovamente Milano. Poi l’Olimpia riesce a portare a casa la vittoria

40' di buon basket al Palaserradimigni. Immenso Marco Spissu con 24 punti, ma l'AX Armani Milano riesce a bloccare a tre sconfitte consecutive, vincendo il match.

Sconfitta casalinga per il Banco Sardegna Sassari nel turno infrasettimanale del campionato LBA. Nella sfida del PalaSerradimigni la Dinamo viene battuta per 73 a 85 dall’Olimpia Milano. I milanesi si aggiudicano l’incontro dopo una bella partita condotta fin dalle prime battute del match. Buone prestazioni per la Dinamo di Spissu a referto con 24 punti con 7 triple realizzate su 10 tentativi e Burnell 14 punti e 7 rimbalzi mentre per gli ospiti grandi prestazione di Leday, mvp della partita, autore di 28 punti e Shields a referto con 19 punti.

La Dinamo di Coach Pozzecco schiera sul parquet Spissu, Gentile, Burnell, Bilan, Bendzius dalla parte opposta coach Messina risponde con Delaney, Shields, Rodriguez, Brooks, Tarczewski. Apre le marcature la tripla del play sassarese Spissu a cui risponde prima Shields e poi Delaney andando a realizzare i due tiri liberi dopo il fallo commesso da Burnell. Dopo i primi minuti di equilibrio Milano prova da subito ad allungare portandosi sul 7 a 15 con uno scatenato Shields autore di 5 punti di fila. La Dinamo accorcia e si riporta a un solo possesso di distanza con due canestri firmati dai due croati Kruslin e Katic. Milano va a segno  con la tripla di Rodriguez e chiude la prima frazione avanti sul 15 a 19.

Il secondo quarto si apre con il sassarese Happ che realizza dal pitturato e Katic che realizza la prima tripla del suo incontro a cui rispondono per gli ospiti i play Cinciarini e Delaney ristabilendo le distanze. A metà frazione Milano tenta l’allungo portandosi sul 25 a 33 con il lungo Leday che si mette in grande evidenza andando a confezionare quattro canestri di fila per i suoi. La Dinamo sembra non contenere le accelerazioni di un Olimpia che si porta al massimo vantaggio sul 27 a 40 con le marcature di Micov e ancora una volta Leday. Sul finire del quarto i padroni di casa accorciano le distanze con Bendzius e Bilan andando all’intervallo lungo sotto di sette punti,        sul 33 a 40.

Dopo il riposo la Dinamo riprende con la Burnell che va a bersaglio, Shields dalla massima distanza ristabilisce delle distanze ma Spissu replica con un tiro dall’arco avvicinando la Dinamo sul 39 a 43. Ancora il play sardo in evidenza con un’altra bomba che avvicina a un solo possesso i sassaresi ma uno Zach Leday immarcabile segna sette punti di fila riportando Milano sul 45 a 54. Nonostante un buon quarto con buone percentuali al tiro la Dinamo subisce sul finire la tripla di Micov chiudendo la frazione sul 51 a 61.

Nell’ultima frazione la Dinamo tenta di riaprire il match con il suo leader Spissu che continua a martellare dalla distanza portando i suoi a soli due punti di distanza. L’Armani sospinta da un Leday infuocato confeziona il break decisivo e con 4 triple di fila allunga il punteggio sul 64 a 76. Spissu con un’altra bomba tenta di recuperare il divario ma Milano non si distrae e in totale controllo chiude l’incontro espugnando il parquet sardo. Finisce 73 a 85 per l’Armani Milano che batte una buona Dinamo Sassari.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – ARMANI EXCHANGE MILANO    73 – 85

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Bilan 10, Treier 2, Kruslin 2, Chessa ne, Burnell 14, Bendzius 2, Re ne, Gandini ne, Gentile 8, Katic 7, Happ 4, Spissu 24. Coach: Gianmarco Pozzecco

ARMANI EXCHANGE MILANO: Moretti ne, Micov 6, Moraschini , Delaney 11, Rodriguez 6, Tarczewski 2, Biligha 8, Cinciarini 2, Shields 19, Brooks 2, Wojciechowski 1, Leday 28. Coach: Ettore Messina

Punteggi progressivi:15-19, 33-40, 51-61, 73-85.