Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Virtus “perfetta”, Milano ad un passo dal sogno…Vitucci coach of the year

Ecco i nostri oscar del basket 2021 dalla splendida cavalcata tricolore della Virtus Bologna ai sogni infranti di Milano che si ferma...ad un tiro dalla finale di Eurolega

VIRTUS BOLOGNA CAMPIONE D’ITALIA  2020 /21  :  Gli uomini di S. Diordjevic vincono il tricolore “matando”letteralmente un Olimpia Milano ai minimi storici…in termini di forza ed energia dopo la lunghissima e logora stagione tra LBA ed Eurolega. Tutto questo non toglie nessun merito alla grande impresa delle V nere che giocano una serie con 4 gare ai limiti della perfezione, con Markovic e Pajola (gli uomini decisivi) capaci spesso nel reparto esterni di bloccare la fluidita’ e la circolazione di palla degli uomini di E. Messina, una Virtus   mai vista cosi’ dominante che ha deciso di  ” sparare” tutte le sue  cartucce  nella serie finale con risultati davvero sorprendenti dopo  aver disputato una fase regolare con troppi cali di rendimento.

 FRANK  VITUCCI   COACH OF THE YEAR  : porta a nozze con i fichi secchi …una squadra con un roster neanche lontanamente paragonabile  rispetto alle corazzate  del duo Olimpia-Virtus. Brindisi gioca una pallacanestro spumeggiante, divertente, fatta di tanta transizione con  poche e chiare regole, con tiri presi nei primi 6″ – 8″ dell’azione, un vero marchio di fabbrica di coach Vitucci. Tutto questo ovviamente parte anche dalla sapienza di saper scegliere  elementi con grossi margini di crescita, o semplicemente da rilanciare ad alti livelli, e su questo argomento la lista e’ davvero lunga ,basta pensare   quanti giocatori  sono stati valorizzati passando  da Brindisi e attualmente giocano nei vari tornei in Eurocup ed Eurolega  il tutto a testimoniare l’ottimo lavoro del coach  e il suo staff.

 

OLIMPIA MILANO 3″ CLASSIFICATA EUROLEGA 2020/21  : L’obiettivo  stagionale del programma di crescita tecnica della squadra erano i play off ,Milano va ben oltre e dopo una serie all’ultimo respiro  col Bayern di Trinchieri raggiunge le final four di Berlino, obiettivo in cui pochi credevano ad inizio stagione. Gli uomini di E.Messina fanno venire i sorci verdi ad una corazzata come il Barcellona, arrivando ad un tiro dalla finalissima  con l’ultima conclusione di K.Punter che si spegne sul ferro. Un Olimpia  che fa della circolazione della palla per vie esterne il suo marchio di fabbrica….con due innesti come Punter e lo stesso LeDay che spesso aprono il campo con la loro capacita’ di giocare  dietro l’arco a cui si aggiungono due fuoriclasse come Hines e Rodriguez che nella comprensione del gioco in Europa hanno poco eguali. Vedremo il 2022 cosa ci portera’…con  i nuovi arrivi  Melli e Mitoglou  che aggiungono ancora di piu’ profondita’ e qualita’  nelle scelte di E.Messina

ANADOLU EFES CAMPIONE D’EUROLEGA 2020/21  :  non e’ altro che la logica  conseguenza e affermazione di un gruppo costruito con sapienza e lungimiranza da un tecnico esperto e preparato come E. Ataman. Il coach turco porta l’Efes in pochi anni dalle sabbie mobili…del fondo classifica d’Eurolega  sul tetto d’Europa, e se non fosse per  l’annullamento della stagione 2020 causa Covid, forse i titoli potevano essere due…in un annata quella di due anni fa in cui Micic -Larkin e company erano davvero ingiocabili per qualsiasi team di Eurolega.

MILWAUKEE BUCKS CAMPIONI NBA 2020/21 :i Bucks vincono  un titolo che sembrava già nelle mani dei Phoenix Suns, e non c’è dubbio sul fattore trainante che ha deciso questa serie provenga dal vecchio continente e ha un nome e un cognome : Giannis Antetokounmpo . Il greco che ha avuto cifre e medie altisonanti nelle Finals come  i grandi del passato….  con il supporto dei  vari Middleton,Holiday e Lopez ha dimostrato finalmente di essere un vero “uomo franchigia ” questo a testimoniare di come anche i giocatori Europei sono diventati dominanti anche al di là dell’oceano.Dopo Nowiskty  un altro europeo decide le sorti  di una serie Finale, e di questo devono farsene una ragione i tanti americani che spessono peccano di presunzione…nel non voler accettare e confermare di come il basket Europeo si cresciuto negli ultimi 10 anni…