Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

EUROCUP – Debutto vincente della Virtus Segafredo Bologna in casa del Lietkabelis Panevezys in Lituania.

Una squadra vincente quando gioca la propria pallacanestro

L’incontro valido per la prima giornata della fase a gironi dell’EuroCup2020 è stato vinto dalla Virtus Segafredo Bologna con il punteggio di 61 a 76. Quando le V Nere hanno espresso il loro gioco hanno ipotecato la partita. Il percorso della Virtus Segafredo Bologna inizia da Panevezys, in Lituania ed ha come obbiettivo arrivare fino in fondo alla competizione per poter accedere all’Eurolega della prossima stagione.

Esordio complicato, per le V nere che hanno dovuto fare a meno del fondamentale Milos Teodosic. Il serbo che si è procurato un infortunio alla caviglia destra nell’esordio in campionato, è stato tenuto a riposo dallo staff medico di Bologna. Si cercherà di recuperarlo per la sfida di campionato contro Brescia. La Virtus Bologna è reduce dalla comoda vittoria in campionato contro Cantù.

Nella massima serie lituana il Lietkabelis ha già giocato tre partite. Dopo due sconfitte, è arrivata la vittoria sul campo dello Zalgiris Kaunas per 61-72, squadra di EuroLega.

Nel pre partita coach Sasha Djordjevic commenta così l’esordio in EuroCup: “Nella prima partita di EuroCup affronteremo una squadra che ha dimostrato di essere in forma e che ha alzato la propria forma fisica vincendo in trasferta contro lo Zalgiris. Dopo le due sconfitte iniziali, nell’ultima gara ha giocato con l’intensità tipica delle squadre lituane e per questo motivo dovremo essere molto attenti. Sono molto fisici, giocano la classica pallacanestro lituana, con molti tiratori, tanta corsa e tanta energia; mi aspetto una partita molto fisica. Dovremo rispondere con le nostri armi, giocando la nostra pallacanestro. Se vogliamo vincere domani, dovremo essere pronti mentalmente ad affrontare per tutti i 40′ minuti una gara tosta.

Starting Five Lietkabelis Panevezys: Vinales, Maric, Lipkevičius, Masiulis, Valinskas.

Starting Five Virtus Segafredo Bologna: Markovic, Ricci, Adams, Weems, Gamble.

Primo Quarto

La partita inizia con la palla in mano ai Lituani che segnano con Maric dalla media distanza. Nella azione successiva prima palla persa dalle V Nere con Weems. Dopo quarantaquattro secondi la partita viene sospesa per problemi tecnici al tavolo per oltre cinque minuti, costringendo le squadre a tornare a scaldarsi. Dopo 2:45 primi punti della Virtus con una bomba da tre di Ricci. Parte bene Vinales in regia con tiri da tre e da due; un parziale di 7 a 0 della compagine Lituana obbliga Djordjevic al primo time out, a 6:31 dalla fine del quarto. Al rientro Albegovic da 3, e due grandi recuperi con contropiede chiusi entrambi con schiacciata riarginano il punteggio sul 11 a 9. A 4:30 dalla fine del quarto, Vinales mette a referto l’undicesimo punto. Partita fisica, nella quale gli arbitri fischiamo molto. Il quarto sostanzialmente rimane nelle mani dei Lituani, che rimangono sempre a +5 essendo più costanti nel tiro, mentre la Virtus commette qualche fallo di troppo in attacco. Il primo quarto si chiude sul 24 a 19.

Secondo Quarto

Il quarto si apre con due canestri, uno per parte dei due centri presenti Hunter e Maldūnas. Partita sentita e combattuta, per quasi tre minuti si rimane sul punteggio di 26 a 23 fino a che Ricci con un rimbalzo offensivo porta la differenza a solo un punto a metà del quarto circa. A 4:22 dalla fine del quarto un bomba sempre di Ricci porta per la prima volta in testa le V Nere sul 26 a 28 ed obbliga il coach Canak a chiamare il time out. Il quarto continua giocando punto a punto; la Virtus riesce a mantenere il piccolo vantaggio che si dimezza a uno. Le V Nere prendono le misure al Lietkabelis ed aumenta la propria intensità, aggiudicandosi il parziale del quarto. Al riposo lungo le due squadre entrano negli spogliatoi sul 35 a 36 in favore della Virtus Segafredo Bologna: 35 a 36.

Terzo Quarto

Un quarto che si apre con un’alta percentuale di errori del Lietkabelis al tiro da fuori e da sotto; molte palle perse e falli in attacco della Virtus tengono il punteggio fermo su 2 a 2 nel quarto per oltre cinque minuti. Le V Nere trovano a questo punto una certa continuità nel bucare la retina con l’ingresso di Abass firmando un parziale di 15 a 0 e portandosi sul 37 a 53 chiuso a un secondo e ventitrè centesimi da un tiro libero lituano. Il quarto, di altà intensità, rende poco lucidi i giocatori del Lietkabelis, mentre la Virtus che ha trovato con continuità il canestro, si affaccia al quarto periodo con la possibilità concreta di portare a casa la vittoria. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 38 a 53 con un parziale di 3 a 17.

Quarto quarto

Si riapre con la Virtus che macina e si porta a +23. Dopo un quarto a digiuno riarma il braccio Vinales che mette una bomba a 7:40 dalla fine e una palla rubata in difesa creano un mini break di 5 punti che fa sperare al Lietkabelis di riaprire la partita. Time out immediato di Sasha Djordjevic riporta alta la concentrazione dei suoi che riprendono a giocare con intensità e concentrazione, si riportano in poco tempo a + 21 sul 43 a 64. Nervosismo sull’azione seguente con un canestro dal centro area di Tessitori, fa prendere un fallo tecnico a Maric che Markovic mette a referto. Le fiammate di Vinales sono un fuoco alternato e solo a tre minuti dalla fine si riaccende, quando la partita è ormai incanalata sul binario della sconfitta. Un break di 14 a 0 riporta la partita sul 61 a 74, ma ormai è tardi. Bologna porta a casa i due punti in palio chiudendo il match a suo favore con il punteggio di 61 a 76

“La partita è stata giocata con alta intensità” commenta Sasha Djordjevic nella intervista di fine partita. “Nel primo quarto non abbiamo giocato concentrati, nel resto della partita abbiamo aumentato la concentrazione ed abbiamo giocato ed imposto il nostro basket.”

In conclusione nel secondo e terzo quarto una grande difesa e la continuità in attacco ha permesso di creare la differenza che ha dato la vittoria alle V Nere all’esordio in EuroCup.

Foto copertina: Profilo Instagram Giulia Pesino