Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Top five della quinta giornata

LEGABASKET SERIE A- Top 5 5 giornata
JOE RAGLAND : Il play nativo di Springfield è letteralmente on fire e risulta anche in questa giornata determinante per la vittoria della sua Sidigas Avellino al “Del Mauro” contro la Germani Basket Brescia. Chiude il match con 17 punti, 7 rimbalzi e ben 11 assist per un 27 di valutazione.
DURAND SCOTT : Leader indiscusso della Enel Brindisi, tiene i suoi a galla nei momenti di difficoltà e con carisma li trascina prima alla rimonta, e poi alla vittoria della Stella del Sud sulla Fiat Torino. Chiude il match con una prestazione a tutto tondo fatta da 19 punti, 10 rimbalzi e 3 assist per un 25 di valutazione.
BRUNO FITIPALDO : Il play sud americano della Beteland Capo d’Orlando sta stupendo tutti gli addetti ai lavori in questo inizio di campionato, in cui ha dimostrato non solo di poter stare nella massima serie italiana, ma di esserne addirittura protagonista. Chiude il match con 13 punti, 6 rimbalzi e ben 14 assist per un incredibile 29 di valutazione, trascinando i suoi all’ ampia vittoria sulla Red October Cantù.
JOHNDRE JEFFERSON : Come nelle altre 4 giornate, anche in questa JJ fa il suo garantendo a coach Buscaglia e al suo Dolomiti Energia Trentino quello che cercava nel dopo-Wright: verticalità e grande energia a rimbalzo. Chiude una buonissima gara da 13 punti e 13 rimbalzi sfiorando l’impresa di battere i vice campioni d’Italia della Grissin Bon Reggio Emilia.
KYRYLO FESENKO : Non sarà sempre pulito nelle percentuali al tiro e ai liberi, ma cosa si può dire a un giocatore che sfiora la tripla doppia in pochissimo tempo di utilizzo? Si rivela decisamente dominante chiudendo il match con 15 punti, 12 rimbalzi e 8 falli subiti in soli 17 minuti di utilizzo.
TOP 5 ITALIANI
DANIELE CAVALIERO: In una serata decisamente storta per la sua Openjob Metis Varese, il giocatore ex Avellino e Pesaro è l’ultimo ad arrendersi e prova a riequilibrare le sorti di un match che tuttavia è sempre stata nelle mani di una sola squadra: la The Flexx Pistoia. Chiude il match con 15 punti e 3 rimbalzi per un 20 di valutazione.
AWUDU ABASS : Prestazione autoritaria dell’ex capitano della Pallacanestro Cantù che trascina la sua Olimpia Milano alla vittoria su una combattiva Pasta Reggia Caserta. Chiude il match con 21 punti e 6 rimbalzi con un incredibile 100% dal campo, per un 26 di valutazione.
PIETRO ARADORI : Altra prestazione dominante per l’ala bresciana, la cui presenza nella nostra rubrica ormai non rappresenta di certo una novità. MVP di questa giornata, mette a ferro e fuoco la difesa del Dolomiti Energia Trentino trascinando la Grissin Bon Reggio Emilia alla vittoria con un contributo di 26 punti, 7 rimbalzi e 6 assist per un 35 di valutazione.
RICCARDO CERVI :Buona Prova per il lungo ex Sidigas Avellino che conduce una gara autoritaria ed è determinante nella vittoria della sua Grissin Bon Reggio Emilia sul Dolomiti Energia Trentino grazie a un decisivo rimbalzo in attacco raccolto su un tiro libero a pochi secondi dalla fine. Chiude il match con 20 punti e 4 rimbalzi.
PAUL BILIGHA: In un momento tutt’altro che felice per la sua Vanoli Cremona, il lungo ex Avellino e Ferentino si dimostra una delle poche notizie liete della stagione sin qui disputata dai lombardi. Buona prestazione per lui nella sconfitta della Vanoli sul campo della Reyer Venezia, fatta da 21 punti, 5 rimbalzi e 3 assist per un 26 di valutazione.

TOP U22
VOJISLAV STOJANOVIC: La Beteland Capo d’Orlando si conferma una squadra con un progetto solido basato sui giovani, e ciò lo si nota anche nella larga vittoria dei siciliani sulla Red October Cantù. Infatti, pur essendo assente Zoltan Perl per infortunio, sale in cattedra il giovane serbo molto interessante classe ’97, che chiude il match con 18 punti, 7 rimbalzi, 3 palle recuperate e 2 assist.