Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Top 5 settima giornata

LEGABASKET SERIE A- Top 5 7° giornata

MARQUES GREEN: Se la Sidigas Avellino riesce a restare in partita fino alla fine, gran merito è suo. Infatti, nella dura sconfitta contro la Grissin Bon Reggio Emilia, Avellino dimostra di essere stanca e di avere poche idee sia in attacco che in difesa e si aggrappa all’eterno play formato tascabile di Philadelphia, che toglie spesso le castagne dal fuoco ai suoi e suggella la sua grande prestazione con un gran buzzer beater da centro campo che, se non altro, riduce la differenza canestri per una eventuale classifica avulsa al termine della stagione. Chiude con 27 punti, 8 assist, 6 rimbalzi e 35 di valutazione.

EDGAR SOSA: Con la vittoria sul campo della Red October Cantù, la Pasta Reggia Caserta si candida ufficialmente a diventare la squadra rivelazione del campionato. Pur continuando ad avere malumori a causa delle vicende societarie, i giocatori continuano a fare egregiamente il proprio lavoro, e tra questi spicca certamente il play portoricano: anche contro i brianzoli non fa mancare la propria leadership, trovando spazio sia per le proprie realizzazioni che per far girare la squadra. Chiude il match con 18 punti, ben 14 assist e 3 rimbalzi per un 22 di valutazione.

DERON WASHINGTON: Alla 7° giornata arriva finalmente il tanto atteso successo in trasferta della Fiat Torino che viola il campo del Dolomiti Energia Trentino. Pur non giocando una partita entusiasmante, la Fiat fa valere la profondità del proprio roster, e riesce a trovare diversi leader tecnici e carismatici in momenti diversi della partita. Tra tutti, il più determinante è probabilmente l’ala ex Cremona e Pistoia, che con una eclettica prestazione, come suo solito, regala il successo al team piemontese. Per lui 21 punti, 10 rimbalzi, 3 stoppate, 3 assist per un 32 di valutazione.

MITCHELL WATT: Altra grande vittoria per la Pasta Reggia Caserta, e altra grande prestazione per il lungo ex  Alba Berlino. Il lungo della squadra campana si sta dimostrando molto solido e concreto contribuendo in maniera consistente a ogni vittoria garantendo rimbalzi e punti. Anche contro cantù riesce a garantire buone statistiche concludendo il match con 22 punti,  6 rimbalzi eben 4 stoppate date per un 24 di valutazione.

JARROD JONES: Altra buona prestazione per il lungo pesarese che prova ad evitare l’ennesima sconfitta ai suoi senza riuscirci. La Consultinvest Pesaro infatti ha ancora le sembianze di un cantiere aperto, e ad approfittarne è la Openjobmetis Varese che ottiene un successo importantissimo che tira fuori i lombardi dalla crisi di risultati degli ultimi incontri. L’ex Szolnok dimostra ancora una volta di avere mani dolcissime e solidità a rimbalzo chiudendo con 27 punti e 10 rimbalzi per un 31 di valutazione.

Top 5 italiani

DIEGO FLACCADORI: Promosso da coach Buscaglia nel quintetto titolare, in questa stagione il giovane talento del Dolomiti Energia Trentino deve dimostrare di valere tanto sia per il campionato che per la nazionale italiana. Nel match contro Torino lascia intravedere il suo grande carisma e la sua tecnica , in particolar modo facendo giocate importanti nell’ultimo quarto, quando la palla scotta, che tuttavia non sono bastate ad evitare la sconfitta. Chiude il match con 12 punti, 6 falli subiti, 3 assist  e 17 di valutazione.

MIRZA ALIBEGOVIC: Partito come giocatore di contorno nella squadra di coach Frank Vitucci, l’ex guardia bresciana sta dimostrando di meritare tutti i minuti che gli concede il coach veneziano, diventando sempre più importante nell’economia della squadra. Anche contro la Dolomiti Energia mette un paio di triple importantissime nell’ultimo quarto che hanno spostato l’inerzia del match dalla parte dei piemontesi. Chiude il match con 13 punti, 2 rimbalzi e 2 assist per un 11 di valutazione.

AMEDEO DELLA VALLE: Altra buona prestazione per il prodotto di Ohio State University. La guardia emiliana sfodera un’incredibile prestazione, specialmente nel terzo quarto, in cui è letteralmente on-fire e rende vani tutti i tentativi di riavvicinarsi di Green&Co. Chiude il match con 20 punti e 3 assist per 20 di valutazione.

ANTONIO IANNUZZI: Buonissima prestazione per il lungo di origini avellinesi che risulta a dir poco determinante nell’importante vittoria della Beteland Capo d’Orlando, che anche in questo caso dimostra di essere molto attiva e brava nello scouting. L’ex ferentino, giunto in terra siciliana inizialmente per un periodo di prova, convince sempre di più man mano che passano i turni di campionato, e anche contro la squadra lombarda dimostra il suo valore realizzando ben 19 punti, 4 rimbalzi 6 falli subiti e 8/9 dalla lunetta per un 26 di valutazione.

RICCARDO CERVI: Solida prestazione per il lungo emiliano, che dimostra di aver fatto grandi progressi proprio contro la sua ex squadra, la Sidigas Avellino. Dimostra grandi capacità in fase realizzativa, sfruttando le sue lunghe leve e mettendo anche un piazzato dai 5 metri, la sicurezza del quale è frutto proprio della sua esperienza in irpinia. Chiude il match con 17 punti, 9 rimbalzi e 2 assist per un 25 di valutazione.

Top U22

TOMMASO LAQUINTANA: Buona prova anche per il talentino della Beteland Capo d’Orlando, che fa il suo contro la Vanoli Cremona contribuendo alla vittoria della squadra siciliana. Chiude il match con 8 punti, 4 rimbalzi e 4 assist per un 12 di valutazione.