Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Top 5 della sesta giornata

LEGABASKET SERIE A- Top 5 6° giornata

BRUNO FITIPALDO: Pur essendo priva di Zoltan Perl, la Beteland Capo d’Orlando riesce ad avere la meglio nello scontro cruciale per la salvezza contro la Germani Brescia. Gran merito di questo importantissimo successo è senza alcuna ombra di dubbio del play sud americano, che grazie alla sua grande leadership e visione di gioco contribuisce alla causa dei siciliani con ben 33 punti, 10 assist, 9 falli subiti e un incredibile 44 di valutazione.

MARQUES GREEN: Il play formato tascabile della Sidigas Avellino ancora una volta dimostra di avere ancora quel carisma e la cinicità necessaria per dare la zampata decisiva per la vittoria. È quanto successo nell’importantissima vittoria dei lupi irpini contro una coriacea Openjobmetis Varese che si arrende solo dopo un OT. Per il play di Philadelphia ci sono 13 punti, 6 rimbalzi, 4 assist e un buon 25 di valutazione.

COREY HAWKINS: Nonostante abbia una giornata no dall’arco dei 6.75, la guardia della The Flexx Pistoia riesce ad essere incisivo nel match, portando i suoi, insieme ad un ottimo Andrea Crosariol, ad un passo dal colpaccio contro la Dinamo Sassari. Chiude il match con 17 punti, 6, rimbalzi, 5 recuperi e 2 assist per un 20 di valutazione.

AMATH M’BAYE: Sulla carta è un lungo, ma può essere definito soltanto “lungo” un giocatore che corre il campo , palleggia e tira in quel modo? Altra partita clamorosa per il prodotto di Oklahoma che conduce l’Enel Brindisi al primo successo esterno sul campo di una Vanoli Cremona sempre più in crisi. Chiude l’incontro con 27 punti, 6 rimbalzi e con 10/13 da 2 per un ottimo 32 di valutazione.

MARCUS LANDRY: Prova ad essere, insieme a Lee Moore, il faro di una Germani Brescia sempre più in difficoltà che non riesce proprio a vincere (record di 1-6 fino ad ora). Anche nell’importante match casalingo contro la Beteland Capo d’Orlando disputa un’ottima prova che tuttavia non basta per avere la meglio sui siciliani. Chiude il match con 22 punti, 4 rimbalzi e 4 assist per un 26 di valutazione.
Top 5 italiani

DANIELE CINCIARINI: Anche nel match casalingo contro il Dolomiti Energia Trentino la Juve Caserta dimostra di meritare pienamente la sua attuale posizione di alta classifica. Alla base del successo dei campani vi è anche il buon momento di forma del loro veterano: precisione quasi chirurgica al tiro e sempre deciso nel prendersi i tiri pesanti. Chiude il match con 18 punti col 67% dal campo, per un 21 di valutazione.

MARCO CERON: Proprio nel match contro la squadra in cui è cresciuto e maturato come giocatore, l’esterno della Consultinvest Pesaro sfodera un’ottima prestazione e conduce i marchigiani alla vittoria sull’Umana Reyer Venezia che dà due punti importanti ma soprattutto morale alla squadra di coach Piero Bucchi. Per Ceron 23 punti con un incredibile 5/7 da 3 e 20 di valutazione.

PIETRO ARADORI: L’ala bresciana si dimostra di gran lunga il giocatore italiano più in forma del momento. Grazie alla sua costanza trascina la Grissin Bon Reggio Emilia alla prima vittoria di questo campionato degli emiliani sul parquet del Pala Bigi, fresco di ristrutturazione, ai danni della Red October Cantù. Per lui 15 punti, 3 rimbalzi e 5 assist per un 20 di valutazione.

ACHILLE POLONARA: Se Pietro Aradori è in un gran periodo di forma, non da meno è il lungo ex Varese. Risulta anche lui un fattore determinante nell’agevole vittoria della Grissin Bon Reggio Emilia sulla Red Octorber Cantù, contribuendo alla causa con 21 punti e 6 rimbalzi per un 22 di valutazione.

ANDREA CROSARIOL: Cosa sarebbe potuto essere e non è stato: questo è il riassunto della prova dell’ex Virtus Bologna e Scandone Avellino. Prezioso sia a rimbalzo che in attacco, trascina la The Flexx Pistoia a giocarsela sino all’ultimo possesso contro la molto più quotata Dinamo Sassari. Chiude il match con 14 punti e 14 rimbalzi per un 25 di valutazione.

Top U22

TOMMASO LAQUINTANA : Il giovane talento della Beteland Capo d’Orlando si conferma sui buoni livelli che sta raggiungendo in questa stagione. Anche contro la Germani Brescia fa il suo e contribusce alla vittoria con 10 punti, 6 assist e 2 palle recuperate per un 12 di valutazione.