Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET SERIE A – Top 5 dodicesima giornata

EDGAR SOSA: Altra doppia doppia per il play della Juve Caserta che sta viaggiando a cifre stellari nelle ultime giornate, ergendosi a leader indiscusso dei campani. Anche contro la Vuelle Pesaro infatti il play ex Sassari prova a prendersi la squadra sulle spalle e la tiene in partita fino agli ultimi secondi in una partita complicata per i casertani, che vedono violare il proprio campo dai marchigiani. Chiude il suo match con 30 punti, 11 assist e 4 rimbalzi per un gran 37 di valutazione.

JOE RAGLAND: Croce e delizia, il play della Sidigas Avellino questa volta salva gli irpini grazie a un gran secondo tempo che permette ai lupi di battere una coriacea Vanoli Cremona. Pur non dimostrando un grande approccio difensivo e in evidente stato di difficoltà fisica, il play di Springfield sfodera un gran secondo tempo colpendo ripetutamente la difesa lombarda e mettendo in ritmo i propri compagni, propiziando una buona vittoria per gli irpini che scongiura, almeno parzialmente, una brutta crisi di risultati. Chiude il match con 24 punti, 6 rimbalzi e 4 assist per un 27 di valutazione.

DAVID LIGHTY: Ottima prova per la guardia ex Cantù, che nell’agevole vittoria casalinga della sua Dolomiti Energia Trentino  contro la Openjobmetis Varese si dimostra on fire e mette a ferro e fuoco la difesa dei lombardi. Si prende ben 23 conclusioni ma con buone percentuali, tirando col 56% da 2 e l’80% da 3. Molto presente anche a rimbalzo, dato in cui fa figurare ben 4 rimbalzi offensivi dei suoi 5 totali. Chiude il match con 34 punti e 5 rimbalzi per un 36 di valutazione.

JAJUAN JHONSON: Se prima il premio di MVP sembrava potesse riguardare il solo DJ White, le ultime giornate di campionato hanno rivelato ufficialmente un nuovo contendente al premio. Il lungo ex Pistoia conferma il suo grande stato di grazia, risolvendo quello che in questo momento dovrebbe essere il maggior problema dei brianzoli, ossia la mancanza di un centro dopo le partenze di Gani Lawal  e Romeo Travis. In questa giornata a farne le spese è la The Flexx Pistoia, che tuttavia riesce ad avere la meglio sui lombardi. Johnson chiude il match con 32 punti e 7 rimbalzi per un 35 di valutazione.

JARROD JONES: Per l’ennesima volta il lungo della Consultinvest Pesaro mostra a tutti l’incredibile unione di tecnica e aggressività che portano ad un’altra sua grande prestazione, grazie alla quale i marchigiani riescono a portarsi a casa due punti importantissimi, violando il campo del Pala Maggiò. Grande presenza anche sotto le plance, dove dimostra gran solidità a rimbalzo dominando il pitturato contro i lunghi campani. Chiude il match con 24 punti, 12 rimbalzi e 2 assist per un 32 di valutazione.

TOP 5 ITALIANI

MIRZA ALIBEGOVIC: Buona prova per l’esterno della Fiat Torino che contribuisce significativamente alla straordinaria vittoria dei suoi sulla Grissin Bon Reggio Emilia, che con questa chiude con due sconfitte di fila in trasferta. L’ex Germani Brescia  opera delle giocate decisive, tra cui uno splendido assist per la grande schiacciata di Deron Washington. Chiude il match con 10 punti,  2 rimbalzi e 2 assist per un 5 di valutazione.

SIMONE FONTECCHIO: Buona prestazione per l’ala dell’Olimpia Milano che sfrutta l’occasione concessagli da coach Repesa e guadagna punti nelle rotazioni dei campioni d’Italia. Pur non riportando grandi statistiche, in soli 10 minuti di gioco garantisce grande solidità, chiudendo il match con 9 punti e 2 rimbalzi per un 10 di valutazione.

PIETRO ARADORI: Nel Monday night  della Grissin Bon Reggio Emilia sul campo della Fiat Torino, il capitano prova a lottare fino alla fine ma non riesce ad evitare la sconfitta dei suoi. Come al solito, l’ala nativa di Brescia garantisce un ottimo apporto in termini di punti e rimbalzi, ma i compagni, Cervi a parte, non lo aiutano Chiude il match con 13 punti e 5 rimbalzi per un 14 di valutazione.

DANIELE CINCIARINI: Ottima prova per l’esperta guardia della Pasta Reggia Caserta che, insieme a Sosa, tiene a galla fino alla fine i suoi nel duro match perso contro la Consultinvest Pesaro. L’ex Montegranaro e Cremona segna alcune triple importanti, tra cui una importantissima cha riporta brevemente i suoi sul -2, prima che i marchigiani si riallontanassero definitivamente. Chiude il match con 14 punti e 6 rimbalzi per un 14 di valutazione.

ANTONIO IANNUZZI: Anche nel difficile match contro la Dinamo Sassari, il lungo irpino al primo anno nella Legabasket Serie A fa  il suo e contribuisce significativamente alla vittoria del derby delle isole da parte della Beteland  Capo d’Orlando sui sardi. Grande intensità e aggressività gli valgono 8 punti, 5 rimbalzi e 2 assist per un 11 di valutazione.

TOP UNDER 22

DIEGO FLACCADORI: Vita facile per la Dolomiti Energia Trentino che vince facilmente in casa contro la Openjobmetis Varese. Tra i protagonisti rientra anche il giovane talento trentino, che assume un ruolo sempre più importante nelle rotazioni di coach Buscaglia. Chiude il match con 10 punti e 3 assist per un 9 di valutazione.