Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

Legabasket Serie A – Top 5 14° giornata

EDGAR SOSA: Resta l’impressione che la Pasta Reggia Caserta, nei momenti di difficoltà, si appoggi troppo ed esclusivamente al play ex Dinamo Sassari, ma lui il suo apporto continua a non farlo mancare e anche nell’acceso derby contro la Sidigas Avellino si conferma. Chiude il match sfiorando la tripla doppia, riportando 23 punti, 11 assist e 7 falli subiti per un 25 di valutazione.

LEE MOORE: Colpaccio esterno per la Germani Brescia che riesce ad espugnare il Pala Ruffini ai danni della Fiat Torino, mantenendo vive le speranze di qualificazione alle prossime Final Eight di Coppa Italia. Buona parte del merito va alla guardia americana che riesce a colpire la difesa dei piemontesi sia in campo aperto che a difesa schierata. Chiude il match con 19 punti e 9 rimbalzi per un 26 di valutazione.

DRAKE DIENER : Lentamente la guardia ex Avellino e Sassari sta tornando ai suoi livelli nonostante la brutta malattia che lo attanaglia ( morbo di Crohn) e lo dimostra anche nell’ultimo match casalingo della Beteland Capo d’Orlando che riesce ad avere la meglio sulla Enel Brindisi e ad ottenere una storica qualificazione alle prossime Final Eight di Coppa Italia. Chiude il match con 18 punti, 8 rimbalzi e 6 assist per un 29 di valutazione.

TASHAWN THOMAS : Successo fondamentale per la Vanoli Cremona che, grazie alla vittoria del derby contro la Openjobmetis Varese, si sblocca in classifica e raggiunge 6 punti, guadagnando terreno proprio nei confronti dei cugini. Protagonista assoluto del match è stato senza alcuna ombra di dubbio il prodotto di Oklahoma, che, dopo una serie di prestazioni altalenanti, riesce a far bene e giocare una partita a tutto tondo. Chiude il match con 25 punti, 6 rimbalzi, 4 stoppate e 3 assist per un 35 di valutazione.

MITCHELL WATT : Partita dominante per il lungo casertano che, nonostante lo strapotere fisico di Fesenko e l’ottima difesa di Cusin, riesce a dominare sotto le plance nel derby perso solo alla fine dalla Sidigas Avellino. Si dimostra molto abile nel mettere in difficoltà la difesa avversaria, soprattutto sul pick&roll e a rimbalzo, catturandone ben 5 offensivi. Chiude il match con 25 punti, 14 rimbalzi, 7 falli subiti e 2 recuperi per un 39 di valutazione.

Top 5 italiani

LUCA VITALI : Ottima prova per il play ex Vanoli Cremona che, nonostante la lunga serie di infortuni che lo hanno segnato nel corso della sua carriera, ancora una volta dimostra di essere uno dei playmaker più completi della scena italiana degli ultimi dieci anni. Decisivi infatti sono stati i suoi punti e i suoi assist per la vittoria della sua Germani Brescia ai danni della Fiat Torino, mantenendo accese le speranze di una storica qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Chiude il match con 17 punti, 6 assist e 2 rimbalzi per un 21 di valutazione.

SIMONE FONTECCHIO: Buona prova per l’ex capitano della Virtus Bologna che sfrutta il poco tempo a disposizione concessogli da Coach Repesa per essere utile e contribuire in maniera decisiva al successo della EA7 Milano contro una combattiva Consultinvest Pesaro. In soli 18 minuti realizza 10 punti e cattura 4 rimbalzi totalizzando un 13 di valutazione.

PIETRO ARADORI: In un periodo non certo positivo per la Grissin Bon Reggio Emilia, complice anche l’infortunio di Amedeo Della Valle, l’ala bresciana è sempre l’ultima a mollare e anche nella sconfitta sul campo della The Flexx Pistoia è l’ultimo a mollare e prova fino alla fine a tenere in piedi un match che è stato senza storia. L’ex Angelico Biella chiude il match con 24 punti, 4 assist, 3 rimbalzi e 5 falli subiti per un 21 di valutazione.

ANDREA CROSARIOL: Chiamato a quello che probabilmente è l’ultimo treno in serie A per lui, sta rispondendo in maniera egregia e tenendo medie di tutto rispetto. Anche contro la Grissin Bon Reggio Emilia risponde presente e trascina la The Flexx Pistoia alla vittoria grazie all’ottimo apporto difensivo e alla ottime percentuali dal campo. Chiude il match con 17 punti con il 73% dal campo, 3 rimbalzi e 2 recuperi per un 19 di valutazione.

PAUL BILIGHA :Stagione della consacrazione per il lungo ex Avellino, il quale non sta tradendo le attese e sta viaggiando a buone medie. Anche contro la Openjobmetis Varese fa il suo e garantisce solidità sia in termini realizzativi che a rimbalzo, nonostante un avversario ostico come Oderah Anosike. Chiude il match con 12 punti, 8 rimbalzi e 5 falli subiti per un 17 di valutazione.

Top Under 22

DIEGO FLACCADORI : Nella serataccia al tiro della Aquila Basket Trentino contro la Red October Cantù il giovane talento della Dolomiti Energia prova a caricarsi la squadra sulle spalle attaccando il ferro con ottimi risultati senza riuscire, tuttavia, ad evitare la sconfitta. Chiude il match con 14 punti e 5 rimbalzi per un 16 di valutazione.