Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Top Five 23 giornata

 

QUINTETTO IDEALE

DELLA VALLE: Partita monstre per il prodotto di Ohio State University. Chiamato a giocare molti minuti da play a causa dell’assenza forzata di Stefano Gentile, gioca un incredibile quarto quarto da 18 punti e fornisce il break decisivo per la vittoria Grissin Bon con tre triple di fila in un minuto di gioco. Chiude con 31 punti, 4 assist e un incredibile 8/11 dai 6.75.

JAMES NUNNALLY: Partita pressochè perfetta dell’ala piccola nativa di San Josè della Sidigas Avellino che trascina i lupi d’Irpinia a 30 punti in classifica consolidando il quarto posto in campionato. Riesce ad avere un rendimento costante nell’arco dei 40 minuti e mette a referto 31 punti in 35 minuti con 5/8 da tre.

SIMAS JASAITIS: Grande prova balistica per il 33enne ex Lietuvos Ritas. Trascina Capo d’Orlando alla vittoria nell’importante scontro salvezza contro la Manital Torino sopperendo egregiamente all’opaca prestazione di Ryan Boatright. Il lituano chiude con 21 punti in 27 minuti con una perfetta prestazione dall’arco (5/5).

AUSTIN DAYE: Solita prestazione dominante del figlio di Darren che sfiora la tripla doppia e trascina la sua Consultinvest Pesaro a una importantissima vittoria sul Banco di Sardegna Sassari portandosi a +6 punti sull’ultima posizione in classifica occupata dalla Manital Torino. Sfrutta al meglio le lacune difensive e la totale mancanza di cattiveria agonistica dei lunghi Dinamo e chiude con 17 punti, 11 rimbalzi e 9 falli subiti in 28 minuti di impiego.

KYRYLO FESENKO: Il centro originario di Dnipropetrovsk in forza alla Acqua Vitasnella Cantù dimostra di essere uno dei giocatori più devastanti sotto le plance, trascinando la sua squadra a un’importantissima vittoria sulla Pasta Reggia Caserta per rimanere agganciata alla corsa play-off. Termina la partita con 19 punti (8/10 da due) e 15 rimbalzi di cui ben 6 offensivi.

SESTO UOMO

OLIVER LAFAYETTE: L’ex Olympiakos gioca una partita di ordinaria amministrazione per tre quarti, ma nel quarto quarto di scatena segnando 14 punti con 5/6 dal campo scavando il solco decisivo per battere una Reyer Venezia fino ad allora molto coriacea e combattiva. Chiude con 19 punti e 18 di plus/minus.

MIGLIOR QUINTETTO ITALIANO

AMEDEO DELLA VALLE: Partita mostruosa per Amedeo che sfodera una incredibile prestazione segnando 31 punti (18 nel solo quarto quarto con sei triple) e smazza 4 assist in una partita fondamentale per la Grissin Bon Reggio Emilia che blinda il secondo posto e risponde alla vittoria ottenuta dalla Vanoli Cremona nel pomeriggio sul campo di Pistoia.

DAVID COURNOOH: Incredibile prestazione per la guardia ex Mens Sana che mette a ferro e fuoco la difesa della Sidigas Avellino punendo i lupi irpini soprattutto in transizione e sfruttando le lacune difensive della zona schierata da Pino Sacripanti. Chiude con 25 punti in 31 minuti con 6/9 dall’arco.

ALESSANDRO GENTILE: Buona partita per Alessandro che regala la quinta vittoria consecutiva in campionato all’EA7 Milano. Gioca un secondo quarto di pura supremazia tecnica segnando 10 dei 19 punti totali e si rilancia dopo l’incolore prestazione contro la Manital Torino.

AWUDU ABASS: Ennesima buona partita stagionale del capitano canturino che dimostra, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che questa è la stagione della sua consacrazione. Chiude con 17 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 27 di plus/minus.

VALERIO MAZZOLA: Buona prova per l’ex Sutor Montegranaro che dà continuità alla buona prova fornita contro la Dinamo Sassari. Segna 14 punti conditi da 7 rimbalzi e 2 palle recuperate e contribuisce alla importante vittoria in ottica salvezza della sua Virtus sulla Openjob Metis Varese.

 

MIGLIOR U22
TOMMASO LAQUINTANA: Buona prova a tutto tondo per il classe ’95 nativo di Monopoli che contribuisce alla vittoria della sua Betaland Capo d’Orlando sulla Manital Torino con una prestazione da 11 punti, 5 falli subiti, 4 rimbalzi e 5 assist. Si conferma uno dei migliori prospetti per la nazionale del futuro.