Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Juvecaserta: il Presidente Iavazzi cede il 62% alla ‘Fortune Investment & Consulting’

Il grande giorno è arrivato! E noi, come abbiamo usato altre volte questa espressione, diciamo: “alla faccia di tutti i gufi casertani…!”. Si, oggi con una Conferenza stampa, indetta quasi a sorpresa dal Presidente Lello Iavazzi per il tramite del suo Ufficio Stampa alle ore 12.00 presso lo “Store” della Juvecaserta in centro cittadino, è stato ufficializzato il passaggio del 62{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99} delle quote del Club bianconero, alla Fortune Investment & Consulting, ‘Fondo’ Internazionale con sede legale a Londra e rappresentato in Italia dal dr. Francesco Beneduci. guastaferro-fulco-marino--iavazzi-beneduci-rauccio

Dunque, un lieto fine, in ‘barba’ a tutti coloro che non hanno mai creduto all’operazione; che sono poi anche tutti coloro che con lo strumento dei Social Network, hanno sempre contestato l’operato di Lello Iavazzi; senza pensare, senza far lavorare “al minimo” il proprio cervello, per “realizzare” che l’unico vero GRAZIE per aver conservato la Juvecaserta in Legabasket, lo si deve al Presidente Iavazzi. Ma Iavazzi però, con il suo 28{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99} più il 10{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99} di “Caserta città di Basket”, resta in Società, con tutta probabilità, anche con altro incarico. Si, perchè egli disse che se in futuro una potenziale nuova ‘proprietà’ decidesse di mollare, avrebbe poi avuto il diritto di prelazione sul riacquisto delle quote. Insomma, colui che sta mantenendo a galla la Juvecaserta da quattro anni a questa parte, resta diciamo così, “dietro le quinte”.

A seguire, pubblichiamo l’intero Comunicato stampa, prodotto dall’Ufficio Stampa della Juvecaserta, diretto da Carlo Giannoni.

La Fortune Investment & Consulting è la nuova azionista di maggioranza della Juvecaserta. La società con sede a Londra ha, infatti, perfezionato questa mattina l’acquisizione del 62{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99} del capitale sociale del club sottoscrivendo, con il suo amministratore, dr. Francesco Beneduci, il relativo atto notarile. La restante parte del capitale è rimasta nelle mani di Raffaele Iavazzi (28{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99}) e della società Caserta città del basket (10{64d8b9eab1764c880d7e00fd72858fbc3be40809d276417bf71dad3c94a72c99}).
Il nuovo assetto societario è stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato l’amministratore della Fortune Investment & Consulting, Francesco Beneduci, ed il patron Raffaele Iavazzi. Presenti anche il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, il dr. Francesco Fulco e l’avv. Alessandro Rauccio, entrambi rappresentanti a Caserta della società inglese. L’incontro con i giornalisti è stato aperto dal presidente Iavazzi, che, nella sua introduzione e rispondendo alle successive domande dei giornalisti presenti, ha ufficializzato la stipula dell’accordo che prevede una conferma dell’attuale dirigenza fino all’approvazione del bilancio dello scorso anno, sottolineando il ruolo svolto dal Sindaco Marino e gli sforzi personali compiuti per conservare a Caserta la permanenza in Lega A. «I nuovi soci  – ha sottolineato Iavazzi – si sono presi l’impegno di affrontare la prossima stagione, Credo che abbiamo allestito una squadra competitiva, certamente migliore di quella dello scorso anno; ora il timone passa nelle mani dei “generali”: sono loro che debbono farci vincere le battaglie». Ha, quindi, preso la parola il dr. Fulco, sottolineando il perfezionamento di quell’accordo sottoscritto a giugno, che «rappresenta la migliore smentita a tutte le voci di questi ultimi tempi». Il dr. Beneduci, dal canto suo, afferma di comprendere il disappunto di una tifoseria calda, come quella casertana, per i ritardi accumulati nella stipula dell’atto. «I problemi – continua – sono sorti per una serie di motivi burocratici, accentuatisi dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, e da miei impegni personali. Ora, tutto questo è il passato.  Abbiamo una squadra buona, un ottimo staff dirigenziale e serve soltanto il supporto dei tifosi».. Precisato che quello della società è un programma pluriennale, l’amministratore della Fortune Investment & Consulting non si è sbilanciato sugli obiettivi futuri, confermando, però, la volontà di progredire anno per anno. La serie degli interventi è stata chiusa dal Sindaco Marino che ha voluto evidenziare il lavoro effettuato per costruire una società sportiva forte. «Ringrazio Lello Iavazzi  per aver mantenuto   il titolo a Caserta e per tutti gli sforzi compiuti. Con lui c’è ora l’occasione per un rilancio della società sia a livello economico che di management. Da tifoso di basket fin dai tempi de “Il Diario” e dalla prima gara al Palamaggiò con il Perugia, – ha concluso il Sindaco – spero ora che in un prossimo futuro si possa costruire in città il “Basket Stadium”. Un palazzetto nel cuore della città sarebbe davvero bello». In conclusione ha preannunciato la volontà della civica amministrazione di costruire un playground in ogni quartiere della città confermando così “Caserta città del basket”. In conclusione, rispondendo a precise domande in merito, è intervenuto anche il gm Gino Guastaferro, che ha ribadito che la società, con le risorse a disposizione, ha cercato di allestire il miglior roster possibile. «Non è utile ora parlare di obiettivi, ma certamente vogliamo fare meglio del passato. Se nel futuro prossimo sarà necessario apportare modifiche alla squadra lo faremo; di sicuro continuiamo comunque a monitorare il mercato.