Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

EUROBASKET 2015 – Spagna ‘campione’ per la terza volta. Battuta la Lituania in finale

Spagna campione

La ‘lezione’ di come si gioca a Pallacanestro agli Europei di Basket 2015, l’ha offerta la Spagna. Si, perchè dopo una partenza in ‘sordina’, con due sconfitte nella sola prima fase (una con la nostra Italia) e dopo aver rischiato con Germania e con la Grecia nei ‘quarti’, la formazione iberica ha deciso di dare una lezione di come si gioca a pallacanestro, battendo la fortissima Francia e “asfaltando” letteralmente la Lituania nella finalissima. Dunque, la Spagna si “laurea” Campione d’Europa di Basket e l’MVP del Torneo è stato promosso il colosso Pau Gasol, pivot tra i più forti al Mondo, visto che anche nel Campionato NBA dove milita, riesce a spadroneggiare sotto i tabelloni di ogni campo statunitense! Ed è stato proprio lui, l’artefice, il trascinatore di questo importante ‘titolo continentale’, facendo registrare nella finale 25 punti realizzati e 12 rimbalzi. Un vero totem che ha annientato le torri lituane! Insomma…complimenti alla Spagna e complimenti a Sergio Scariolo che in questo Europeo, ha pur sempre rappresentato un pezzo d’Italia……… Per la nostra Italia invece, tanti complimenti, tanto onore e “giù il cappello” per quanto hanno prodotto a Berlino e a Lille; ma, nonostante tutte le positività dimostrate, la nostra Italia dovrà crescere “mentalmente”, su come si gestisce “l’ultimo tiro”. E’ successo con la Germania (poi siamo andati all’overtime, ma la Germania era troppo dipendente Nowtizki-Schroder, ad un tratto “spariti” e gli azzurri hanno tesorizzato vincendo il match) e con la Lituania (qui, siamo “spariti” noi nell’overtime). La gestione dell’ultimo tiro nel tempo regolamentare è stata talmente affrettata e sconclusionata che sono state perse due occasioni d’oro: quelle di vincere il match anticipatamente! Comunque di “se” e di “ma” ne sono piene le fosse…recita un detto antico: ora coach Pianegiani ha di tempo un anno per “costruire” questa “situazione di gioco molto ma molto importante”, per stravincere al Pre-Olimpico è volare in Brasile per le tante sperate e attese OLIMPIADI!