Home REGIONALE REGIONALE – Casapulla in scioltezza contro il fanalino di coda.

Irtet Bk Casapulla – ASD Roccarainola 63-46

IRTET CASAPULLA

Benenato 9, Di Lorenzo 6, Sbordone, Olivetti 9, Lillo L. 13, Maiello 4, Pietropaolo, Damiano 2, Avella 2, D’Aiello 15, Spaziante 3. All. Monteforte

 

ASD ROCCARAINOLA

Iovino G. 7, Marro 2, Miele, Celentano 11, Orsini 3, Mascolo 4, Caruso, Del Basso 13, Velotti, Ottieri, Vincenti, Alfano 6. All. Della Pietra

 

ARBITRI: Patanè di S. Tammaro (CE) e Mezzacapo di Caserta.

PARZIALI: 18-9, 31-17, 44-33.

 L’Irtet Casapulla porta a casa due punti e pur non brillando tiene vive le speranze di acciuffare il Capo Miseno. A farne le spese è la Cenerentola Roccarainola, ancora ferma al palo dopo 17 turni, battuta 63-46.

I gialloviola, che contano numerose assenze, tra le quali Pavone squalificato e gli infortunati Peppe Lillo, Bonsignore e D’Addio, faticano a trovare il fondo della retina in avvio e si affidano per lo più alle penetrazioni di Luca Lillo, abile a guadagnarsi un paio di viaggi in lunetta ed a convertire tutti i personali. Gli ospiti restano aggrappati al match grazie alle triple di Alfano e Celentano, ma Olivetti (4 punti in fila) tiene a distanza i rivali. Un missile dai 6,75 di D’Aiello dà il la alla prima fuga concreta dei padroni di casa (11-6 al 6’), che alzano il ritmo nella propria metà campo e provano a correre per mettere in difficoltà i napoletani. Di Lorenzo infila due canestri importanti nel break e così alla prima pausa l’Irtet doppia i viaggianti 18-9. D’Aiello è sempre più un fattore sotto le plance e per la prima volta il vantaggio interno è in doppia cifra (20-9), tant’è che il Casapulla insiste a dare palla dentro. Coach Monteforte si affida quasi immediatamente a diversi elementi della second unit, ma per quasi 4’ il tabellone non accenna a muoversi. Del Basso e soprattutto un positivo Celentano (6 punti nel periodo) mantengono a contatto i bianconeri e solo poco oltre la metà del quarto il Casapulla riprende nuovamente quota. Un ‘and one’ di Benenato e la produzione di Luca Lillo, uniti a tanta energia di una difesa allungata, riscattano l’astinenza prolungata, mentre una tripla di Maiello vale il 30-14 al 29’. Chiusa la prima metà avanti di 14, i gialloviola rientrano in campo pressando e recuperando qualche possesso per violazione die 24”. D’Aiello si fa trovare pronto, anche se i viaggianti galleggiano attorno alla decina di svantaggio, grazie alla seconda bomba di Alfano (33-22). D’Aiello è però un rebus irrisolto per la retroguardia ospite e con l’aiuto degli esterno fa voltare la truppa del patron Renzo Lillo fino al 41-22 al 25’. Il Roccarainola fatica tremendamente in attacco, ma poi ha un’impennata d’orgoglio che, unita a qualche défaillance difensiva di troppo dei padroni di casa, consente loro di piazzare un mortifero parziale di 17-3 a cavallo degli ultimi quarti, grazie soprattutto ad un inarrestabile Del Basso, che segna nel frangente 10 dei suoi 13 punti, ben assistito da Iovino (tripla) e Mascolo (gioco da tre punti). Messa alle strette (44-39 al 31’30”), l’Irtet non si lascia intimorire e trova subito con Spaziante un tracciante che scava il solco decisivo. Damiano sigla il +10 (52-42 al 34’), ma è la frontline di casa a salire in cattedra ed il trio Benenato-Olivetti D’Aiello confeziona 12 punti in trio che stendono gli avversari, che segnano 4 punti nei restanti 6’, e valgono la permanenza in seconda piazza.

 

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

Invia una replica

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi