Home ARCHIVIO LEGADUE – Scafati vittorioso in casa contro Siena

Applausi a scena aperta e cori festosi hanno accompagnato gli atleti della Givova Scafati negli spogliatoi, al termine della sfida giocata e vinta meritatamente contro la Mens Sana Siena, valevole come seconda giornata del girone ovest del campionato di serie A2. Col punteggio di 94-81, il team gialloblù si è riscattato dalla sconfitta di sette giorni prima a Treviglio ed ha fatto subito innamorare il pubblico del PalaMangano, ammaliato da una prestazione orgogliosa e convincente, nella quale si sono distinte le stelle dell’esordiente Naimy e dell’altro extracomunitario Fischer. Invece, i due statunitensi di sponda biancoverde, Harrell e Myers, hanno provato in tutti i modi di tenere a galla il più possibile la Mens Sana, per poi crollare nel finale, grazie alla difesa aggressiva dei gialloblù, alla lucida regia di Naimy e alle elevate percentuali al tiro, in particolare dalla linea dei 6 metri e 75 (52%).
Comincia di gran carriera la sfida dei locali, che fanno leva su Baldassarre e Fischer, per piazzare una prima zampata in avanti (7-0 al 2’). Una tripla di Saccaggi al 3’ manda per la prima volta a canestro gli ospiti, costretti comunque ad inseguire i padroni di casa, che riescono a restare col naso avanti (17-10 al 5’), grazie anche alla girandola di cambi attuata da coach Markovski che, allo stesso tempo, tiene tutti reattivi ma comunque sempre lucidi, fino al suono della prima sirena (26-17).
Si fa vedere anche l’esordiente Naimy, che spinge Scafati avanti fino al 32-18 al 12’. Poi però si spegne la luce: lo statunitense Hurrell sale in cattedra e inizia a crivellare la retina dalla lunga distanza (34-30 al 14’), ricucendo lentamente lo strappo (36-34 al 15’), trovando manforte nel connazionale Myers (40-39 al 16’). I due colored di Siena fanno il bello ed il cattivo tempo, approfittano di qualche colpo a vuoto dei padroni di casa e trovano anche il primo vantaggio al 17’ (43-44), conservato fino all’intervallo (49-50).
L’equilibrio in campo tra le due contendenti caratterizza le prime fasi di gioco della ripresa, nelle quali gli atleti di entrambi gli schieramenti si fronteggiano a viso aperto e rendono avvincente ed agonisticamente valida la contesa, soprattutto sotto le plance (bene Baldassarre). Nel finale di quarto, Naimy, Santiangeli e Crow pigiano il piede sull’acceleratore e consentono ai gialloblù di finire avanti 70-63 al suono della terza sirena.
Allo strapotere fisico di Myers (72-68 al 31’) rispondono le triple di Naimy, Crow e Santiangeli (83-70 al 33’) che fanno spiccare il volo ai gialloblù. Ma i biancoverdi non si perdono d’animo e reagiscono con orgoglio, affidandosi a Cappelletti, Harrell e Myers (83-76 al 36’). Ma è un fuoco di paglia, perché Naimy gestisce con lucidità, mentre la difesa aggressiva fa il resto e la Givova riesce a chiudere anzitempo la sfida, che termina sul punteggio di 94-81.

I Tabellini e a seguire alcune fasi del match.

GIVOVA SCAFATI – MENS SANA SIENA  94 – 81

GIVOVA SCAFATI: Fischer 19, Crow 8, Fantoni 11, Naimy 19, Baldassarre 10, Ammannato 8, Panzini, Perez, Matrone 4, Santiangeli 15. ALLENATORE: Markovski Zare. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.
MENS SANA SIENA: Masciarelli n. e., Harrell 26, Vildera, Cappelletti 10, Campori n. e., Saccaggi 4, Bucarelli 2, Pichi 3, Myers 29, Tavernari 7. ALLENATORE: Griccioli Giulio. ASS. ALLENATORI: Mecacci Matteo e Monciatti Andrea.

Punteggi parziali: 26-17; 23-33; 21-13; 24-18.

Invia una replica

2 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi