Home ARCHIVIO LEGABASKET – La Juvecaserta non c’è più…! “Caro Lello………….”

Un fulmine a ciel sereno! Un colpo di mortaio andato a segno! E chi ne ha, più ne metta. La Juvecaserta dopo ben 19 anni dall’ultima “radiazione”, “sparisce” di nuovo! Si, purtroppo è tutta verità. La Com.Tec. (Comitato di controllo sui Bilanci delle Società) ha ‘bocciato’ il Club casertano per non aver rispettato i parametri previsti dall’ultima Delibera FIP. Insomma la Juvecaserta termina qui la sua “corsa”, lasciando nella disperazione più totale i sui tifosi e tutta la cittadinanza casertana che domenica sera alle ore 20.00, numerosissimi, scenderanno in piazza per manifestare contro questa decisione dell’Organo federale, ma anche per far capire che il basket a Caserta non deve affatto morire. Noi di Streambasket non abbiamo scritto un solo rigo di tutta la vicenda, aspettando il Consiglio Federale che si è riunito oggi alle ore 17.00 a Roma, con la flebile speranza, di un “miracolo” in ‘zona Cesarini’. Miracolo che però non è avvenuto e quindi Caserta esce di scena dal Basket nazionale. Una situazione che è davvero difficile da digerire, in quanto fino a qualche giorno fa, nessuno, ma proprio nessuno avrebbe immaginato un epilogo così assurdo. Di chi è la colpa??? Se è stato un colpo di mortaio improvviso, da dove è partito??? E perchè???

“Caro Lello (Raffaele Iavazzi) cosa è successo? Perchè sei rimasto con il cerino tra le dita? Credimi, ti conosco da ragazzo e conosco il tuo valore imprenditoriale per tutto quello che hai creato intorno alla tua famiglia, ma ancora incredulo, non riesco a capire il perchè di tutto ciò. Facciamo un passo indietro e arriviamo alla tua Conferenza stampa subito dopo il termine del Campionato. Hai lanciato il tuo grido d’allarme, com’era nel tuo diritto farlo, perchè ancora per una Stagione agonistica sei rimasto solo a mantenere la Juvecaserta in Legabasket. Hai parlato, hai accennato al Bilancio che era perfetto ed alletante per qualsiasi imprenditore appassionato di pallacanestro, se volesse acquistare la Società. Facesti anche l’esempio di te, abitante a Firenze ed interessato all’acquisto della Juvecaserta: “Acquisterei senza problemi la Juvecaserta perchè ha i numeri in ordine”. Così dicesti, così hai trasmesso alla stampa presente che da amplificatore ha trasmesso a sua volta ai tifosi casertani. Dicesti che c’erano delle tasse da pagare e che avresti regolarmente pagato alla FIP assieme ad un F24. Però, poi, non saresti più andato avanti perchè hai confermato il grido di allarme motivato a ricercare soci attivi (con i soldi) per poter affrontare con tutta tranquillità il prossimo Campionato.

Lello, io ti feci questa domanda: “Lello, ma dopo aver pagato il modello F24, tu saresti in grado di affrontare il resto di pagamenti qual’ora non riuscissi a trovare alcun socio?”. Tu rispondesti: “Certo! Sicuramente, ma non lo faccio!”. Questa tua risposta, credimi e per di più registrata con la mia telecamera, mi diede un sospiro di sollievo perchè ero certo che il futuro della Juvecaserta era comunque assicurato, vista la tua capacità economica ‘condita’  da tantissima passione per il Basket. Proseguiamo e arriviamo nel periodo del “famoso Closing”. Un fantomatico (perchè è l’aggettivo appropriato….!) Consorzio formato non si sa da chi, caldeggiato dal Sindaco della Città di Caserta, Carlo Marino, doveva acquistare il 70% delle quote della Società e avere poi la gestione del Palamaggiò. Consorzio che non è mai decollato e che rimarrà fermo con le “quattro frecce” come dice Brumotti di Striscia la Notizia! Su questo so che non ci hai mai creduto e hai fatto bene, vista l’esperienza “Fortune Investement” dello scorso anno, “sempre proposta” dal Sindaco Carlo Marino!!

Dopo questo “Consorzio” ecco la ‘scesa in campo’ al tuo fianco di due ‘diplomatici’ appassionati e supertifosi della Juvecaserta: il Sindaco di Molinara (piccolo paesino del beneventano) Giuseppe Addabbo e il Dr. Giancarlo Zaza D’Aulisio, peraltro tuo compagno di classe al Liceo. Entrambi ti hanno costruito l’unico valido contatto con l’Avv. Oreste Vigorito, ricchissimo presidente del Benevento Calcio, imprenditore del comparto Eolico su gran parte del territorio nazionale, per creare una sinergia tradotta in sponsorizzazione per la Juvecaserta. Addabbo e Zaza D’Aulisio, credimi, ci hanno lavorato anche la notte per creare questo contatto, avvenuto nella serata del match decisivo per la promozione in serie A del Benevento. E so che te sei giunto nello Stadio sannita per il primo contatto con Vigorito con tanta scetticità. Certo; ne avevi ben donde visti tutti i “soci” che ti hanno offerto in tutti questi anni! Ma con Oreste Vigorito il contatto positivo c’è stato ed è stata avviata anche la trattativa. Si è parlato nei giorni a seguire di una considerevole ed importante sponsorizzazione; circa € 800/mila, ma alle condizioni di Vigorito. Una modesta parte in anticipo e poi la dilazione mensile, come da sempre si contrattualizza tra qualsiasi sponsor e società sportiva. Ma il tuo pressare su una richiesta forte al rialzo, ha “arenato” la trattativa. Anzi, l’Avv. Vigorito è rimasto anche sconcertato sul fatto che da Caserta, per questa situazione di emergenza per salvare la Juvecaserta, nessuno tra le Istituzioni cittadine ha fatto capolino nel Sannio, prendendo contatti (diciamo diplomatici…) con il patron del Benevento, in segno di gratitudine. (che tristezza!!!).

Lello, intanto hai anche iniziato la campagna acquisti portando a Caserta coach Piero Bucchi, confermando con un biennale a Marco Giuri e ingaggiando niente poco di meno che Ryan Arcidiacono, fresco campione NCAA negli States! E nell’ultima Conferenza stampa hai anche accennato che tra te e Vigorito è bastato una stretta di mano e non un contratto per il roseo futuro della Juvecaserta. 

Lello e poi??? Cosa è successo?? A Roma stavano caricando il ‘mortaio’ per centrare a morte la Juvecaserta. La Com.Tec. che, peraltro, aveva già “avvisato” un paio di giorni prima dello scorso 30 Giugno, con termine ultimo il 10 Luglio, Pistoia, Capo d’Orlando e la nostra Juvecaserta di sistemare la propria struttura finanziaria, pena l’esclusione dal Campionato, si è presentata con una relazione negativa sulla solidità finanziaria del Club bianconero. In pratica, per dirla in poche parole, la regolarizzazione della richiesta Com.Tec. è l’aumento di capitale che si traduceva in € 270/mila circa. E tu, non sei riuscito a mettere “nella tua” società, € 270/mila?? Lello, ma la Juvecaserta è tua! E’ una tua creatura! E tu avevi dichiarato che non c’erano problemi a effettuare tutti i pagamenti possibili. E’ verissimo: Caserta è ormai finita; i Politici, l’Imprenditoria praticamente azzerata, le Istituzioni latitanti; quindi ancora una volta non hai potuto contare su un aiuto concreto; ma in questi ultimi giorni l’unica cosa da fare era RICAPITALIZZARE per salvare il Basket a Caserta! Per fare la Legabasket e non la Legadue alla quale tu non hai mai accettato di parteciparvi! Questa mossa avrebbe creato credibilità negli Organi Federali FIP e certezza anche in colui che era pronto a contribuire a suon di soldi per il futuro del basket a Caserta.

Ora la tua Juvecaserta, la Juvecaserta dei tifosi casertani, di coloro che da anni hanno gioito, sofferto, hanno fatto sacrifici economici e di trasferte per stare vicino alla squadra del cuore, è finita! Spazzata via da mera leggerezza nel gestire momenti vitali di questo Club. 

Lello e adesso? Che si fa? Ricorri alla Giustizia del CONI e in seguito al TAR del Lazio? Ma la Giustizia Ordinaria non potrà mai bloccare il Campionato!  Pur avendo constatato questa falla nel gestire le richieste della Com.Tec. che io ti condanno senza ‘Appello’ caro Lello, c’è da sottolineare la tua grande passione per la pallacanestro e per la Juvecaserta che ti ha portato in questi anni a sborsare milioni di euro per mantenere alto il nome del Club casertano nella massima serie nazionale. Lello però non sei stato fortunato nell’avere al tuo fianco gente competente e affidabile per poter creare una certa programmazione. “Troppi galli a cantare” e basta…!

Caro Lello, ma tu ci tieni realmente alla rinascita del Basket a Caserta? Sarebbe per te anche una rivincita su questo momento davvero buio per te e per tutti noi casertani. Poniti subito per acquistare un “titolo” di Serie B. Se sono scaduti i termini quest’anno, si costruisce l’operazione per la Stagione agonistica 2018/2019. Naturalmente affiancato da POCHI ma abili e professionali dirigenti esperti, per iniziare a programmare SERIAMENTE un roseo futuro della Pallacanestro a Caserta! Lello, a Caserta solo tu puoi fare questa operazione; altri imprenditori con la passione per il basket non c’è ne sono. E molti imprenditori di fuori città, hanno pensato negli anni a “mungere” solamente le casse degli Enti, senza lasciare qualcosa alla città! E’ vero, è triste sapere che la Juvecaserta non c’è più, non ci saranno più le domeniche al Palamaggiò (almeno per quest’anno), ma se tu decidi di ripartire con SERIETA’ E VERA PROGRAMMAZIONE, il Palamaggiò tornerà pieno come ai tempi d’oro del Basket a Caserta.

Invia una replica

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi