Home Copertina Eurobasket – Il Pronostico della vittoria finale

Ha inizio oggi Eurobasket 2017, che vedrà le compagini nazionali europee affrontarsi fino al 17 settembre, quando sarà decretato il vincitore della competizione. Per gli affamati di basket giocato e schedine è tornato dunque il momento di rimettersi in gioco e provare ad indovinare il risultato vincente. Proviamo ad analizzare insieme i 4 team favoriti per la vittoria finale.

Partiamo con la grande favorita, ovvero la Spagna, la cui vittoria finale è data a 2,62 volte l’importo scommesso. Un roster con un talento immenso quello degli iberici, che possono contare sui fratelli Gasol, migliori due centri europei, e su un pacchetto esterni con tanti punti nelle mani. Tuttavia non bisogna sottovalutare la scarsa attitudine difensiva degli stessi esterni e la mancanza di un giocatore clutch come Sergio Lull, che potrebbe pesare nei momenti decisivi delle partite più importanti.

Altra squadra favorita per arrivare fino in fondo è la Serbia, quotata a 4,50 volte l’importo scommesso. La squadra allenata da coach Djordjevic può contare su un roster di tutto rispetto e di caratura europea, con uomini del calibro di Marjanovic e Macvan sotto canestro e con abili tiratori sul perimetro. Unico grande neo sono le pesanti assenze, su tutte quelle di Teodosic e Bjelica, che potrebbero pesare soprattutto in termini di leadership e di fluidità in attacco.

Possibile outsider della competizione è sicuramente la Francia di coach Collet. Roster costruito molto bene, con grande talento sugli esterni, De Colo su tutti, e grande completezza dei lunghi, dove i transalpini vantano un giocatore molto tecnico e perimetrale come Lauvergne, ma anche tutta l’esperienza e la visione di gioco di Boris Diaw, abile a servire i compagni dal postbasso. Anche in questo caso potrebbero pesare le grandi assenze, Tony Parker e Rudy Gobert su tutte, che potrebbero influire sia in attacco, con mancanza di visione in cabina di regia, che in difesa,  con la mancanza di un intimidatore d’area come il lungo degli Utah Jazz. I bookmaker quotano i galletti 6.50 volte la posta in gioco, che, valutando la qualità del roster francese, potrebbe ben ripagare la fiducia degli scommettitori che tenteranno questo azzardo.

Analizziamo infine quella che consideriamo la quarta reale contender della competizione, ossia la Lituania. La compagine guidata da coach Kazlauskas vanta giocatori di grandi esperienza come Kalnietis e  Valanciunas, con quest’ultimo soprattutto che può decidere le partite da solo, grazie alla sua tecnica e alla sua fisicità. Tuttavia la compagine lituana potrebbe avere problemi nella costruzione del gioco, a causa soprattutto dell’infortunio del playmaker Lekavicius, ed essere costretta a correre, cosa che logorerebbe non poco una squadra che di certo non ha un roster lungo come quello delle sopraelencate. I bookmakers quotano i lituani a 11 volte la posta in palio, una quota che per gli amanti della tradizione cestistica lituana potrebbe essere molto appetibile, ma che presenta molti più rischi.

Invia una replica

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi