Home EUROBASKET 2017 EUROBASKET – Ecco l’Ucraina di coach Murzin

La partita di questa sera vedrà i nostri azzurri impegnati contro l’Ucraina di coach Evgen Murzin che l’altra sera è uscita sconfitta per 75 a 63 contro la Germania.

Pesanti le assenze a cui dovranno tener conto, da Jeter a Fesenko passando per Alex Len e Gladyr, che potevano essere tranquillamente 4/5 di quintetto della propria nazionale. Questa nazionale sicuro non sarà la più forte del girone sulla carta, ma nasconde numerose insidie come i giovani Mishula e Lypovyy. Andiamo ad analizzare ora coloro che prenderanno parte alla partita di questa sera.

Denys Lukashov: L’esterno in forza al Krasnoyarsk lo scorso anno è uno dei veterani della squadra che si appresta a partecipare al suo quinto europeo in maglia giallo blu. Buon passatore che può diventare anche pericoloso da oltre l’arco se lasciato libero, può essere un’insidia dalla panchina.

 

Olexandr Mishula: Il play classe 92’ sarà con molta probabilità nello starting five, non un tiratore puro, preferisce attaccare l’uomo nell’uno contro uno, sarà uno dei più pericolosi a cui prestare molta attenzione.

 

Oleksandr Kolchenko: L’ala di origini moldave ma passaporto ucraino ha molteplici esperienze a livello europeo tra Eurocup ed Eurochallange. Può dare un piccolo contributo dalla panca senza però poter alzare sicuramente il livello tecnico.

 

Oleksandr Lypovyy: È la guardia titolare della squadra che sino a qualche anno fa veniva considerato uno dei prossimi prospetti NBA. Dotato di un ottimo tiro da oltre l’arco può dar problemi alla difesa.

 

Vladimir Konev: Giocatore prevalentemente d’area che cattura numerosi rimbalzi, in attacco nelle ultime due stagioni ha fatto vedere discrete qualità tattiche.

 

Maxym Korniyenko: Lungo tuttofare con una buona mano dal tiro da fuori, sotto canestro fa sentire il suo fisico a rimbalzo da entrambi i lati del campo.

 

Ihor Zaytsev: Nonostante la sua stazza (210 cm) non è certo un ottimo rimbalzista, in attacco non è un fenomeno ma con le sue leve può dar qualche problema in difesa.

 

Viacheslav Kravstov: Il centro titolare ex NBA nonché forse il più temuto della formazione, è sicuramente uno dei punti di forza da parte di coach Murzin.

 

Artem Pustoviy: Dalla panca ecco un altro lungo sopra i 215 cm, esperto nonostante la giovane età, è ancora un gradino sotto i compagni per potersi giocare una seria chanche da titotale.

 

Maksym Pustozvonov: La guardia ucraina più pericolosa da oltre l’arco è sicuramente lui, anche se sul lato difensivo non risulta essere sicuramente un mastino.

 

Vyachelsav Bobrov: L’ala piccola è il giocatore più giovane del team ed anche il meno esperto tra tutti, buon gregario che però difficilmente vedrà il campo.

 

Ruslan Otverchenko: La guardia mongola con passaporto ucraino è al massimo esordio in un campionato europeo. Si è comportato bene uscendo dalla panchina con l’ultima stagione al Manresa in Spagna diventando un tuttofare.

Invia una replica

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi