Home Coppe Europee BASKET CHAMPIONS LEAGUE – La terna arbitrale nega la vittoria alla Sidigas...

Sesta giornata della Basketball Champions League, la Sidigas Avellino affronta l’Aris Salonicco in trasferta dopo aver battuto Varese nel lunch match di domenica.

Avellino schiera in quintetto Filloy, Rich, Wells, Leunen e N’Diaye, per l’Aris invece scendono in campo Vaughn, Weaver, Bell, Athinaiou e Vasilopoulos

PRIMO QUARTO: Avellino parte forte con N’Diaye e Wells ma i padroni di casa rispondono prontamente alle offensive degli Irpini con Vasilopoulos che piazza 7 punti di fila. Da entrambi i lati del campo si fatica a trovare la via del canestro e quindi le ostilità terminano sul 12 pari.

SECONDO QUARTO: Ortner inaugura il quarto con un layup, ma sono ancora i greci che provano ad allungare con Bell e Petway, il lungo biancoverde N’Diaye intanto semina il panico prima in difesa con due stoppate e poi in attacco con due schiacciate in alley oop. Filloy e Leunen chiudono il quarto sul 25 a 27 per il primo vantaggio Avellinese.

TERZO QUARTO: In uscita dagli spogliatoi Dezmine Wells prova a caricarsi la squadra sulle spalle, e grazie alle sue giocate gli ospiti scappano sul 28 – 35, con una giocata proprio di Wells che alza un cioccolatino per N’Diaye. Morant e Weaver però accorciano le distanze sul 39 – 44 con un mini parziale di 4 – 0 per il 39 – 44 sulla sirena del terzo periodo.

QUARTO QUARTO: Gli uomini di coach Sacripanti continuano a macinare ottime giocate con N’Diaye e Wells ma l’Aris con un parziale di 10 – 2 rientra con la testa sul match e si porta addirittura in vantaggio sul 57 – 55 firmato da Vasilopoulos. N’Diaye va in lunetta per il pareggio ma mette a referto un 1/2, dall’altra parte Athinaiou tira fuori il coniglio dal cilindro con un tiro in precario equilibrio in faccia a N’Diaye che vale il più tre Aris. Sacripanti chiama time-out per disegnare l’ultimo tiro, Rich si alza da tre ma Vasilopoulos commette un clamoroso fallo in azione di tiro che manderebbe la guardia americana in lunetta per tre tiri liberi, gli arbitri però proprio in quel momento non erano focalizzati sull’azione e si dimenticano di fischiare il fallo regalando la vittoria all’Aris tra le proteste di tutta la panchina biancoverde.

Aris vs Avellino 59 – 56 (12 – 12; 13 – 15; 14 – 17; 20 – 12)

Aris: Flionis, Vaughn 6, Poulianitis, Christidis, Mourtos, Athinaiou 9, Morant 2, Vasilopoulos 15, Petway 5, Weaver 4, Benson 2, Bell 16.

Avellino: Zerini 5, Wells 6, Ortner4 , Mavric ne, Leunen 4, Scrubb, Filloy 5, D’Ercole, Rich 16, Ndiaye 16.

Invia una replica

10 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi